Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Pisaurum Pesaro lotta fino alla fine ma cede alla Vigor Matelica dopo un supplementare

E' stata una partita al cardiopalma quella andata in scena alla palestra di Baia Flaminia. La CasaArredoStudio Base Art Pisaurum ha lottato fino all'ultimo secondo, ma dopo un overtime ha dovuto cedere alla Vigor Matelica. Nessuna delle due squadre, lungo l'arco della partita, ha prevalso sull'altra, tant'è che lo scarto è sempre stato entro i 5/6 punti; ma la squadra di coach Cecchini ha avuto la freddezza mentale nel tempo supplementare per portare a casa la partita. Esce comunque tra gli applausi il Pisaurum che ha lottato alla pari contro una delle prime della classe.

E' Donaldson che apre le danze con un layup da centro area, seguito subito da Boffini; ma il Pisaurum risponde con Federico Giunta e Sinatra. La partita è molto fisica sin dai primi minuti, con il Pisaurum che fatica in attacco e non riesce a trovare la via del canestro; nonostante ciò, Matelica non scappa grazie ad una difesa intensa e pronta a buttarsi a rimbalzi (7-11 dopo 6'). Boffini traina la Vigor (7 punti sui 13 iniziali), ma il Pisaurum rimane a contatto con i canestri e l'energia di Sinatra e Pierucci. I primi dieci minuti si chiudono con il punteggio in parità a quota 16.

Sinatra si prende sulle spalle il Pisaurum con due realizzazioni consecutive e un recupero in meno di trenta secondi. Dopo tre minuti senza canestri, è Matelica che torna a far muovere il tabellino con la tripla di Pelliccioni che vale il +1 ospite. Il Pisaurum è in rottura prolungata e subisce un duro colpo dalla Vigor che si porta sopra di due possessi sfruttando al meglio i liberi e il possesso dopo un fallo antisportivo di Chessa. Ci pensa il capitano dei bianco-arancio, Davide Vichi, a interrompere il digiuno offensivo con due canestri fondamentali, che tengono il Pisaurum a -4. Giunta accorcia ancora le distanze dalla lunetta, ma la tripla di Boffini taglia le gambe ai padroni di casa e coach Surico ferma saggiamente la partita. Cercolani si iscrive a referto e subito dietro Federico Giunta segna il canestro con cui si chiude il primo tempo. Dopo venti minuti 29-31 per la Vigor Matelica.

Botta e risposta a distanza in apertura di secondo tempo fra Monacelli, Federico Giunta. La prima tripla di serata di Cercolani fa mettere il naso avanti al Pisaurum per la prima volta dopo 24 minuti: 36-35; ma il vantaggio dura poco perchè Donaldson e Laguzzi riportano Matelica sopra di un possesso pieno. La partita continua sulla falsa riga del primo tempo: molta fisicità e contatti proibiti sotto le plance, con le difese che spesso hanno la meglio sugli attacchi. Dopo una tripla di Boffini, Cercolani risponde due volte presente. La Vigor non capitalizza nessun libero con Laguzzi e nell'ultimo possesso del quarto, la Casa Studio Arredo Base Art Pisaurum non riesce a realizzare a fil di sirena; il terzo quarto si chiude 45-45.

Cercolani, oggi in gran serata, segna ancora da dietro l'arco e dopo i liberi di Giunta, il Pisaurum è avanti di 5 lunghezze in apertura di ultimo periodo. Matelica reagisce subito con Vissani e si riporta sotto di un solo punto, ma Vichi trova il fondo della retina dalla media distanza e ricaccia indietro gli ospiti. Iannelli segna dalla media, ma Vissani ribadisce con un tiro da tre punti che riporta il punteggio in parità 56-56. A tre minuti dalla fine, comincia una sorta di mini-supplementare: squadre stanche, ma che continuano a lottare su ogni pallone vagante. Monacelli segna da tre punti e a 1'20" la Vigor è sopra di un punto. In uscita dal time out, Sinatra perde un pallone sanguinoso e Donaldson porta i suoi sul +3. Federico Giunta sbaglia due liberi pesantissimi, ma Sinatra ruba palla e mette a segno un gioco da tre punti che riporta la situazione in parità a 53 secondi dalla fine. La Vigor sbaglia una tripla e dall'altro lato del campo il passo e tiro di Cercolani non va a bersaglio, ma la palla è ancora dei padroni di casa che la perdono malamente, ma fortunatamente ci mette una pezza Federico Giunta stoppando Monacelli. Va a vuoto l'ultimo possesso della Vigor e così il quarto termina 61-61 e si va all'overtime.

Il tempo supplementare si apre con due triple in fila di Boffini, con Matelica avanti di 5 lunghezze dopo 3 minuti. I liberi del solito Boffini permettono alla Vigor di allungare ancora, ma il Pisaurum non molla e con Giunta e Vichi torna sotto di 2. Laguzzi e Boffini (1/2 liberi) segnano ancora, mentre invece Pierucci sbaglia la tripla che avrebbe riaperto la partita. Chessa commette fallo antisportivo ai danni di Monacelli che è freddo dalla lunetta. Sul possesso successivo la tripla di Boffini chiude definitivamente i conti. Non serve a nulla la tripla di Sinatra, il match si chiude 69-76 per la Vigor Matelica.

Pisaurum Pesaro - Vigor Matelica 69-76 dts
(16-16,13-15, 16-14, 16-16, 8-15)

Pesaro
: Pierucci 5; Cercolani 17; Giunta S. 1; Giunta F. 13; Vichi 8; Iannelli 4; Sinatra 21; Gattoni ne; Chessa. All. Surico Maurizio

Matelica: Cocciale ne; Monacelli 11; Donaldson E. 1; Donaldson S. 8; Vissani 14; Di Grisostomo 2; Boffini 25; Gattesco ne; Pelliccioni 5; Poeta ne; Strappaveccia ne; Laguzzi 10. All. Cecchini Lorenzo

Fonte: ufficio stampa Pisaurum Pesaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: