Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Lucky Wind Foligno passa a pieni voti l'esame Lanciano

La Lucky Wind Foligno passa a pieni voti l’esame Lanciano, una delle big del campionato, vincendo con merito un match giocato con autorità per tre quarti gara, ma rimesso pericolosamente in discussione dagli abruzzesi negli ultimi 10 difficilissimi minuti.
Come già successo lo scorso anno, i falchi si trovano a loro agio contro Cukinas e soci giocando soprattutto in velocità e trovando dall’arco dei tre punti percentuali altissime.

Mariotti suona la carica, Raupys poi inizia a scaldarsi e con le triple di Anastasi e le zingarate di Guerrini Foligno va al riposo con ben 52 punti realizzati: qualche problema in difesa e sopratutto a rimbalzo, dove Cukinas e Ranitovic fanno il vuoto, impediscono ai ragazzi di coach Pierotti di avere un vantaggio più cospicuo.
Nella ripresa la Lucky Wind è ancora viva, ha fiducia e gioca bene soprattutto in fase offensiva dove la palla si muove fluida e da tre punti Karpuk, Raupys e Mariotti la mettono con continuità fino al +19, che sarà il massimo vantaggio per gli ospiti.
Ranitovic però non ci sta e quasi da solo prova la rimonta.

Foligno si blocca, in attacco prova a gestire il vantaggio ma il ritmo di gioco ne risente troppo mentre dall’altra parte i ragazzi di Corà, con ormai poco da perdere si buttano nella mischia e si riavvicinano pericolosamente nel punteggio. L’ex Nikoci porta i suoi a -7 quando mancano ancora 8 lunghi minuti dalla fine ed un paio di palle perse dei falchi consentono a Lanciano di avvicinarsi ancora: prima Ranitovic e poi Cukinas riaprono definitivamente i giochi portando le squadre sul 78-80 a cinque minuti dalla fine.

Ora l’inerzia della gara sembra tutta nelle mani degli abruzzesi e Foligno soffre: per due lunghi minuti non si segna più con l’attacco bianco azzurro ancora in affanno, mentre la difesa salva il salvabile. Sarà un canestro dopo rimbalzo offensivo di Raupys a ridare fiato ai suoi, ma di nuovo Ranitovic riporta Lanciano a -2. Il canestro più importante della gara lo farà Igor Karpuk che in virata nell’area pitturata, contro i centimetri di Cukinas, mette i due punti più pesanti della gara, per poi chiudere gli spazi in difesa con aiuti solidi e molto efficaci. Giacomo Tosti in campo aperto e la mano precisa di JD Rath dalla lunetta arrotondano il punteggio sul 83-91 finale.

Torna a Foligno con due punti importanti la truppa del Presidente Sansone, che si gode questo positivo inizio di campionato e questa squadra bella e che regala sempre emozioni forti. Ora la testa va già alla prossima sfida, in programma Domenica prossima al Palapaternesi, dove arriverà a farci visita il Magic Chieti, altra corazzata destinata a recitare un ruolo da protagonista. Giusto il tempo di caricare le pile quindi e poi di nuovo in campo a preparare un altro match bello, tosto e tutto da vivere.

Unibasket Lanciano – Lucky Wind Foligno 83-91 (19-16, 26-36, 22-23, 16-16)

Lanciano
: Cukinas 16, Martelli 8, Ranitovic 27, D’Eustachio L. 6, Mordini 7, Martino 5, Andreoli ne, Agostinone 7, Daja, D’Eustachio F. ne, Nikoci 7, Maralossoudabangadata ne. All. Corà

Foligno: Tosti 7, Rath 9, Mariotti 17, Raupys 29, Karpuk 9, Guerrini 4, Anastasi 6, Marani ne, Marchionni 2, Mazzoli ne, Donati 8, Dolci. All. Pierotti

Fonte: ufficio stampa Ubs Basket Foligno

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: