Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Scaligera Verona attesa dallo scontro diretto contro Ravenna. Le parole di coach Dalmonte e Roberto Prandin

La Scaligera Verona attende la visita dell'OraSì Ravenna in uno scontro diretto che metterà di fronte due delle tre squadra a punteggio pieno dopo due giornate. Vediamo come arrivano a questa sfida i veronesi attraverso le parole di coach Luca Dalmonte e di Roberto Prandin.

Luca Dalmonte: “Obiettivo: confermare. Confermare la trasferta di Udine mantenendo il nostro fattore campo. Criticità di livello: lo dice la classifica, lo dice l’autorità con cui Ravenna ha espugnato alla prima giornata il campo di Forlì. Un roster molto solido, composto da giocatori esperti che conoscono il nostro campionato con organizzazione di qualità in entrambe le parti del campo. La nostra lettura contro l’aggressività difensiva di Ravenna sarà un punto tanto importante al limite del decisivo per imprimere alla partita il nostro essere. Necessario, difensivamente, al di là delle regole che la partita richiede, un approccio di aggressività contro i singoli giocatori nelle singole situazioni di gioco. Grande solidità mentale al fine di giocare una partita strutturata contro un avversario, e questo lo dice il campo, in grado di giocare con grande presenza ogni singolo possesso”.

Roberto Prandin: “Ravenna è una squadra che ha iniziato molto bene, con una prima vittoria contro Forlì che non è da poco. Verranno qui sicuramente con entusiasmo per fare la partita e noi dovremo farci trovare pronti, consapevoli del fatto che in casa secondo me non possiamo lasciare punti alle nostre avversarie. Nel proprio roster ha due americani molto forti e italiani esperti. Credo che l’aspetto più importante sarà l’aggressività che metteremo in difesa perché dobbiamo sicuramente costruire lì la nostra partita”.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: