Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Sutor esulta a fil di sirena, le parole di coach Marco Ciarpella e di Francesco Ciarpella

Nel post partita di Sutor Montegranaro - Pallacanestro Senigallia sono intervenuti in sala stampa il coach gialloblù Marco Ciarpella e Francesco Ciarpella. Le prime parole sono state quelle del coach sutorino che ha analizzato così il match:

“Sono contento per la vittoria ma non lo sono altrettanto per la prestazione. Abbiamo ripetuto gli stessi errori commessi quattro giorni fa e questo significa che la nostra crescita sta andando più lenta del previsto. Nei primi dieci minuti abbiamo concesso a Senigallia oltre il 50% del tiro da tre punti che non toglie dei meriti all’avversario ma sono state tutte situazioni da tiro piazzato o secondo tiro, perdendo inoltre molte palle vaganti e questo non è accettabile per una squadra che vuole costruire la salvezza tra le sue mura.

All’intervallo ho chiesto ai ragazzi una reazione che nel secondo tempo c’è stata ma se vogliamo crescere come società dobbiamo correggere gli errori e salire d’intensità difensiva perché arriveranno dei momenti duri prima o poi. Ora ci attende una settimana tipo ma con lo staff penso che doseremo diversamente i carichi per far recuperare i ragazzi che sono reduci da una settimana molto impegnativa. Se mi avessero detto che dopo cinque giornate la Sutor avesse avuto sei punti ci avrei messo la firma. In questo campionato le insidie sono dietro l’angolo come dimostrano i risultati dagli altri campi quindi bisogna rimanere concentrati e non dobbiamo assolutamente fare l’errore nel pensare che dopo queste gare la salvezza è più vicina”.

È stato poi il momento del numero 11 gialloblù Francesco Ciarpella:

“È stata una gara a dir poco pazzesca ma vedere gioire tutto il fantastico pubblico della Bombonera a fine gara lo è stato ancora di più – esordisce Francesco – abbiamo iniziato male soffrendo molto i loro canestri da tre ma poi è cambiato tutto dopo l’intervallo perché ci siamo messi a difendere ed è stato tutto più facile. Quella appena conclusa è stata una settimana un po' atipica considerando il turno infrasettimanale. Da martedì torneremo a lavorare duramente perché il prossimo fine settimana ci attende il derby contro Porto Sant’Elpidio che sarà importante per la classifica ma anche per tutto quello che circonda una gara del genere in termine di tifo. Noi ci presenteremo in casa loro carichi come non mai e daremo il massimo soprattutto per i nostri tifosi che lo meritano”.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: