Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Non riesce a sbloccarsi la Favl Viterbo, contro l'Atomika Spoleto arriva la terza sconfitta

Non riesce a sbloccarsi la FAVL Basket - JJ Rousseau, sconfitta tra le mure amiche dalla Atomika Spoleto squadra che ha meritato di portare a casa i due punti. Nonostante il capitano Simone Tola, autore anche in questa gara dei soliti oltre 30 punti, non riesce la Favl a dare quella spallata necessaria per portare a casa il risultato, causa a volte delle amnesie di gioco preoccupanti. Oltre la prestazione di Tola, da elogiare il giovane Nicolò Bertini che partita dopo partita sta prendendo sempre più confidenza con il campionato.

La giovane età dei ragazzi proiettati un un campionato senior, non è facile, ma la Società è convinta del percorso intrapreso.
Ora sabato gara nella città di San Francesco, dove i ragazzi di Montorsi incontreranno la carrozzata Assisi, sperando di poter schierare anche il giovane Gueye, considerando l'iter del tesseramento molto complicato vista la sua nazionalità ma viterbese d'adozione. La società sta in questi giorni cercando un rinforzo da affiancare ai giovani per miscelare l'esperienza con la linea verde dei giocatori FAVL.

Viterbo: Piacentini 6, Lelli 2, Ongaro, Bertini 10, Celestini, Piazzolla Sim. 6, Tola 34, Rastrelli 7, Gasbarri 9, Piazzolla Ste. 1. All. Montorsi

Spoleto: Petrucci 34, Luzzi M. 4, Luzzi D. 2, Ceccaroni, Bartoli 6, Di Titta 8, Sartini 8, Livera 12, Scarabottini ne, D'Aquilio 8. All. Peron

Parziali: 18-24, 18-17, 20-20, 19-21.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: