Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Carpegna Prosciutto Pesaro crolla nel finale e lascia strada alla Grissin Bon Reggio Emilia

Partita da non fallire per i biancorossi, che alla Vitrifrigo Arena affrontano la Grissin Bon. La Vl è ultima, ancora senza vittorie, e con 4 punti da recuperare dalla terzultima posizione. La partita di Brindisi ha detto che la Carpegna Prosciutto ha decisamente migliorato il proprio attacco, ma per vincere deve assolutamente assestare un reparto difensivo che la vede nettamente ultima con oltre 95 punti subiti e che soccombe nelle statistiche anche per rimbalzi subiti e assist subiti. Di fronte ha la Grissin Bon di capitan Poeta, corteggiato a lungo in estate dai pesaresi, da cui nella scorsa stagione Pesaro ha un parziale tra le due partite di oltre -70 e che vuole restare nella metà di sinistra della classifica.

Arbitri: Filippini M., Martolini A., Bettini G. [spettatori 4074]

QUINTETTI

VL
: Barford, Drell, Pusica, Thomas, Chapman
Reggio Emilia: Johnson Odom, Fontecchio, Owens, Upshaw, Mekel.

PARZIALI: 20-24, 35-43 (15-19); 54-63 (19-20); 65-90 (11-27)

VL: Barford 13, Drell 2, Mussini 13, Pusica 11, Solari NE, Miaschi 7, Eboua 5, Chapman 14, Basso Ne, Thomas 0, Zanotti 0 . All Perego

Grissin Bon
: Johnson-Odom 14, Fontecchio 7, Pardon 6, Candi 0, Poeta 0, Vojvoda 20, Infante Ne, Owens 10, Upshaw 20, Cipolla Ne, Diouf 0, Mekel 13. All. Buscaglia

1° Quarto

Inizio subito con Pesaro in netta difficoltà difensiva; Owens in due minuti mette già 6 punti e 5 rimbalzi; Upshaw dalla lunetta segna il +5. Si sbloccano Pusica e Eboua, che intanto ha rilevato Chapman e quindi i pesaresi giocano praticamente senza centro. Upswah mette la tripla e Perego chiama già la sospensione. Barford e Drell ancora a zero in attacco, mentre dalla parte difensiva Pesaro subisce entrate facili come la grandine; a 4 dal termine sono già 21 punti subiti e 10 da recuperare. Per fortuna dei pesaresi Johnson-Odom è ancora molto falloso e con la tripla di Mussini e la schiacciata di Eboua i pesaresi tornano sul -5. Il parziale pesarese si allunga ancora con Barford e Mussini, prima che Fontecchio dopo il 9-0 riporta a punti la Grissin Bon. Ultimo minuto senza segnature e parziale del primo quarto sul 20-24.

2° Quarto

Si inizia con Pesaro ancora senza Chapman e Eboua da 5; Vojvoda si mette in moto e mette la tripla allo scadere del +7. E’proprio Eboua il centro offensivo dei pesaresi in questo inizio quarto, che rinunciano ancora a Barford, Drell e Thomas, seduti in panchina. Upshaw mette la tripla del +6 e porta il suo bottino a 12. Vojvoda prosegue l’allungo per i reggiani con 2 triple delle sue da oltre i 7 metri e rapidamente i pesaresi sono sul -9. Miaschi segna l’importante tripla del -6. Ma le difficoltà dei pesaresi sono ancora nella propria metà campo: i reggiani continuano ad entrare con troppa facilità in area, sia con Mekael sia con i lunghi in post; Chapman mantiene le distanze e finalmente i pesaresi aumentano la pressione difensiva, ma risultano fallosi dal gioco dalla lunga distanza. Gli ospiti ne approfittano e ancora Vojvoda e Mekael rapidamente si riprendono il +8, con cui si chiude il parziale con i pesaresi sotto sul 35-43 a tabelloni, di 23 a 14 alla voce rimbalzi e i titolari con meno minuti dei cambi italiani.

3° Quarto

Si inizia con le triple di Barford e Johnson Odom; Chapman inchioda il 44-48; Reggio non segna: Johnson-Odom sfonda, Vojvoda non trova le sue triple e i pesaresi ne approfittano con Chapman e i due assist al bacio per Miaschi portano il -2. Reggio continua con le difficoltà offensive e Mussini fissa la parità a 48. Upshaw riporta a segnare la reggiana con la tripla e il compare Vojvoda raddoppia con la tripla in step back. Perego è costretto a fermare la partita; pesaresi che dopo il pareggio sono diventati troppo precipitosi e i tiratori della Grissin Bon hanno ritrovato le percentuali. Vojvoda segna ancora e per i pesaresi è un nuovo -9. Barford commette anche l’antisportivo e per i pesaresi è notte fonda. Tre minuti senza segnare e parziale che si allunga sul 13-0. Pusica mette la tripla che sblocca la Carpegna Prosciutto ma ora Vojvoda è infallibile. È ancora il serbo che con la seconda tripla consecutiva mantiene un minimo in scia la Vl allo scadere del quarto sul -9.

4° Quarto

Pesaresi che entrano in campo con le idee decisamente confuse; Drell e Thomas continuano a soggiornare in panchina. Vojvoda mette il ventesimo punto del proprio cospicuo bottino e porta i reggiani oltre le dieci lunghezze di vantaggio. Il tredicesimo di Barford vale il meno 8 ma i reggiani mantengono comodamente le distanze e con il contropiede di Upshaw raggiungono il +12; Perego è costretto ad una altra sospensione per tentare di rianimare una squadra che dopo il pareggio si è fermata e tentare una disperata rimonta a 6 minuti dal termine. Thomas commette l’ennesima ingenuità del match; Mekael e Owens segnano il +17 e la partita si chiude in maniera definitiva già a 4 minuti dal termine. I reggiani continuano ad aumentare la scarto e arrivano a 90 a 36 secondi dal termine. Da segnalare Barford che commette il secondo antisportivo e viene espulso. Partita che dal 48 pari è andata in una sola direzione, con un parziale di 17 a 42. Si chiude con i fischi della Vitrifrigo su un pesantissimo 65-90.

Giacomo Bertini

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: