Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sorride all'Unibasket Lanciano il risultato del primo derby d'Abruzzo, Vasto Basket al primo ko

Sorride all’Unibasket Lanciano il risultato del primo derby d’Abruzzo nel Campionato di Serie C Gold 2019 - 2020: al termine di quaranta minuti intensissimi e ricchi di spunti sono infatti gli uomini del presidente Valentinetti a fare festa per un successo fortemente voluto e cercato sia per l’indubbia importanza di un derby che non è mai una partita normale. Una vittoria che fa bene al morale e che permette al Lanciano di centrare finalmente la prima affermazione tra le mura amiche dopo i colpi esterni di Assisi e Perugia.

Palasport frentano gremitissimo oggi con una folta rappresentativa dei tifosi frentani che da dietro lo stendardo “Anxa Rebels” hanno trascinato capitan Martelli e i suoi, rappresentando appieno il proverbiale sesto uomo in campo. Match che dopo l’iniziale vantaggio dei padroni di casa ha visto il rientro in gara degli adriatici che hanno chiuso in perfetta parità il primo tempo. Nel secondo periodo invece il Lanciano è rientrato deciso a voler fare proprio il risultato toccando anche i 15 punti di vantaggio e amministrando le fasi di gioco senza troppi patemi d’animo.

Questa la cronaca del match:
Corà manda in campo un quintetto composto da L. D’Eustachio, Martelli, Martino, Ranitovic e Cukinas mentre Ambrico dà fiducia a Morresi, Lovatti, Ucci, Paul e Delle Donne. Il primo possesso è di Vasto ma a sbloccare il risultato è il canestro di D’Eustachio autore anche oggi di una prestazione di grande solidità e lucidità (19 punti totali, 6 assist e 6 rimbalzi messi a referto dal regista rosetano). Il vantaggio del Lanciano dura pochissimo perché una tripla di Lovatti porta gli ospiti a condurre. Ranitovic segna ma Vasto si mantine avanti grazie a due canestri di Paul. E’ ancora il serbo Ranitovic a riportare in scia i Frentani che arrotondano grazie ai liberi di Martino ed alla tripla di Mordini (13-9).

Unubriacante coast to caost di D’Eustachio fissa il momentaneo parziale sul 15 a 9 e nonostante la precisione di Lovatti, il Lanciano chiude avanti la prima frazione sul 19 a 12 (bomba di Mordini dall’arco). Il secondo quarto si apre ancora con il regista pontino protagonista e con il Lanciano che si mantiene avanti di otto lunghezze grazie alle segnature di Cukinas e Ranitovic. Nel miglior momento del match l’Unibasket ha però un brutto blackout ed il Vasto grazie ad un parziale di 11 a 0 ricuce lo svantaggio e passa addirittura a condurre con la bomba del frentano Ucci: a quattro minuti e mezzo dalla fine del primo tempo il tabellone segna 25 a 24 per il Vasto. Coach Corà chiama timeout ma al rientro in campo sono ancora i biancorossi ospiti a trovare la via del canestro con Oluic e Lovatti. Una bella schiacciata di Martino chiude il break vastese ma è ancora il totem Oluic a trovare i punti del 27-32 in favore degli ospiti.

A questo punto sale in cattedra Luca D’Eustachio che con cinque punti di fila permette ai suoi di rifarsi sotto: la sua bomba a trenta secondi dalla fine, infiamma il Palasport e manda in archivio sul 32 pari il primo tempo. Il terzo quarto inizia con il canestro di Paul (top scorer dei suoi con 15 centri) ma è un fuoco di paglia perché il Lanciano è più che mai deciso a prendersi il derby: Ranitovic pareggia subito, poi mura Oluic e serve a Martino la palla del nuovo vantaggio lancianese (36-34). Ancora il lungo pugliese di casa costringe al fallo Ucci e marca i liberi del 38-34: Cukinas corregge a canestro l’ennesimo attacco lancianese ed il coach ospite Ambrico chiama a rapporto i suoi nel tentativo di frenare il furore frentano.

Il canovaccio però non cambia e l’Unibasket trova a ancora punti e concretezza con i suoi lunghi: Ranitovic firma la “fuga” frentana che trova il suo apice nella spettacolare schiacciata di Martino che vale il 52-40. Un pimpante Mordini porta a 12 i punti di differenza e la penultima frazione va in archivio sul 54 a 43 per l’Unibasket. L’ultimo quarto scivola via senza sussulti e con i rossoneri che con Martino ed il “furetto” D’Eustachio trovano ancora la via del canestro (58-43). Vasto accusa il colpo ed anche a causa delle basse percentuali dei suoi tiratori vede inesorabilmente la partita scappare.

Paul cerca di ridurre il gap ma il destino del derby è ormai segnato: la vittoria ed i relativi due punti vanno al Lanciano che con Martelli il solito D’Eustachio e Ranitovic si riporta fino al + 15. La tripla finale del capitano vastese Di Tizio è buona solo per le statistiche. Il primo derby d’Abruzzo va in archivio sul 69 a 58 per la gioia del caloroso pubblico di casa. Gli uomini di Corà cercheranno ora di allungare la scia sfidando la Bramante sabato prossimo a Pesaro, mentre per Vasto è subito tempo di un nuovo derby con i neroverdi del Magic Chieti.

Unibasket Lanciano - Vasto Basket 69-58

Lanciano
: Martino 11, Cukinas 15, Martelli, Ranitovic 15, D'Eustachio L. 19, Andreoli, Agostinone, Daja ne, D'Ottavio ne, Nikoci, Maralossou Dabangadata, Mordini 9. All. Corà Ass. Borromeo e Cocchini.

Vasto
: Ucci 6, Morresi 6, Lovatti 12, Oluic 13, Lukasz 15, Delle Donne ne, Marino, Di Tizio 3, Marchesani ne, Maggi ne, Peluso G. 3, Peluso A. ne. All. Ambrico

Parziali
: 19-12, 13-20, 22-11, 15-15.
Progressivi: 19-12, 32-32, 54-43, 69-58.
Usciti per 5 falli: nessuno

Simone Cortese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: