Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro, Michele Serpilli ''Sto cercando di inserirmi nei meccanismi della squadra''

È stato un giovedì particolare ma decisamente dolce quello di ieri in casa Poderosa dopo il blitz esterno sul campo di Caserta. Sfruttando il “day off” dato da coach Ciani ai suoi ragazzi per ricaricare le pile in vista della nuova trasferta di domenica (palla a due ore 18) per la sfida contro l’Urania Milano, il Poderosa Caffè ha anticipato eccezionalmente di un giorno: da BAD Forniture, a Porto San Giorgio, è arrivato Michele Serpilli. L’ala di origini anconetane ma ormai sangiorgese adottivo si è presentato nello stabilimento dell’azienda direttamente da un’ulteriore seduta di allenamento, nonostante mercoledì la squadra sia rientrata a tarda notte dalla Campania.

«Noi under siamo voluti andare in palestra con i coach Vanoncini e Tubiana visto che questa settimana, con il turno infrasettimanale, ci siamo potuti allenare un po’ meno – ha spiegato Serpilli – personalmente, dopo l’exploit iniziale contro Imola, sto cercando di inserirmi nei meccanismi della squadra e ci sta che, in questo momento, in ogni gara venga fuori un protagonista diverso. Io sono giovane, devo crescere in difesa prima di tutto e se in attacco non arrivano i punti pazienza: l’importante è che vinca la squadra».

L’ala classe 1999 si è divertito a maneggiare gli estintori prodotti dall’azienda partner della Poderosa già da un paio d’anni: l’ideale per spegnere gli ardori delle squadre avversarie, magari già domenica con quelli di Milano. «Per me sarà una partita particolare giocando sul parquet che è stato la mia casa nella passata stagione, immagino ci sarà tanta gente che ho conosciuto e che mi ha sostenuto nella lunga annata di Legnano – ha sottolineato Serpilli facendo riferimento alla passata stagione, nella quale ha agguantato la salvezza ai playout con la canotta della Axpo Legnano – per noi in generale sarà una partita tosta perché l’Urania, un po’ come noi, viene da diverse sconfitte in volata e avrà voglia di rifarsi. Vanno a caccia della prima vittoria casalinga, noi dovremo essere bravi a ricaricare in fretta le pile e arrivare carichi come a Caserta».

Fonte: ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: