Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese cerca continuità nella sfida contro l'Amatori San Severino

Dopo due trasferte consecutive torna a casa l'ABM per incontrare il Basket San Severino e chiudere un trittico decisamente impegnativo. I ragazzi di coach Palmioli ripartono dal PalaVirtus con molte più certezze rispetto all'inizio del campionato, le due vittorie ottenute su campi notoriamente difficili e contro due squadre dirette concorrenti nei pronostici di inizio stagione non possono che aver aumentato l'autostima e la forza morale del gruppo ed un altro fattore importante è aver avuto risposte positive da tutti gli effettivi impiegati anche durante l'assenza di qualche giocatore cardine.

Naturalmente l'analisi è parziale viste le sole tre gare giocate ed alcuni difetti si sono ripetuti, come ad esempio le percentuali, soprattutto dalla lunetta, e l'incapacità di chiudere le partite con l'inerzia a favore, ma le sensazioni, e finora i risultati, dicono che siamo di fronte ad una signora squadra che fa del collettivo la sua forza principale. Detto questo la partita di domani sera assume una grande importanza in quest'ottica, sia per la forza intrinseca degli ospiti sia per vedere la continuità di rendimento e la capacità di mantenere alta la concentrazione dopo due vittorie di spessore come quelle appena ottenute.

San Severino è una squadra partita alla grande, due vinte su tre, ha due giocatori quasi immarcabili per la categoria, il sempreverde Tortolini e il bomber Magrini che viaggia ad una media di 23 punti a partita, oltre a un gruppo di giovani interessanti che negli ultimi tre anni hanno fatto preziosa esperienza ed oggi sono in grado di tenere egregiamente il campo. Il limite dei ragazzi di coach Sparapassi è forse quello di esser al momento troppo dipendenti dal super duo che ha portato alla causa più del 50% dei punti messi a referto. Le chiavi della partita per i maceratesi sono sulla carta più semplici di altre volte, controllare ritmo e tabelloni e limitare i due big, ma naturalmente tra il dire e il fare…
Si gioca domani, sabato 2 novembre, al Palavirtus al canonico orario delle 21,15, arbitreranno i signori Lisotta e De Rosa.

Fonte: pagina Facebook Abm Macerata
Photo Credits: Alfonso Alfonsi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: