Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova torna alla vittoria e si rilancia in classifica

Al PalaRisorgimento di Civitanova Marche va in scena la settima giornata del girone C di Serie B fra la Rossella Virtus Cvitanova, proveniente da un periodo difficile dopo le due sconfitte esterne consecutive, e la Rekico Faenza. La formazione casalinga scende in campo con il quintetto Rocchi, Alessandri, Masciarelli, Vallasciani e Valerio Amoroso mentre i romagnoli rispondono con Bruni, Sgobba, Anumba, Tiberti e Oboe. Il primo possesso è per la Rossella Virtus che subito ne approfitta con Amoroso da due punti, ma replica istantaneamente la Rekico con Sgobba. Il secondo canestro civitanovese viene dalle mani di Vallasciani che, come Amoroso in precedenza, la appoggia al tabellone da sotto per due punti.

Con la tripla messa a segno da Alessandri a metà del primo quarto la partita inizia a spezzarsi in due, con la Rossella che corre per cercare di creare un vantaggio importante e la Rekico Faenza che, per ora, fatica a tenere il passo. Continua a macinare punti l’ex ala della nazionale azzurra Valerio Amoroso che con tanta presenza sotto canestro e bombe da tre punti vuol riportare a Civitanova una vittoria che manca da ben tre settimane. La prima frazione di gioco termina 29-14 in favore dei padroni di casa dopo la tripla a fil di sirena di Francesco Amoroso. Nel secondo quarto a sbloccare il punteggio è Giorgio Sgobba, fin qui sicuramente il migliore dei faentini, con un appoggio al tabellone da due punti ma Francesco Amoroso riprende da dove aveva lasciato segnando un’altra tripla.

A tre minuti dall’inizio del parziale il capitano biancoblù segna ancora dall’arco e a questo punto lecitamente viene da dire che ha preso il via l’Amoroso Brothers’ Show. Torna, infatti, in campo anche Valerio Amoroso e nel giro di due azioni mette a referto altri quattro punti che portano al momentaneo +22 virtussino. Tenta di rientrare in partita con una serie di buone azioni offensive nonostante il grande gab la Rekico Faenza e subito coach Domizioli chiama time-out per togliere il ritmo alla squadra avversaria. Le due squadre vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 56-32 sempre in favore della Rossella Virtus Civitanova.

Al rientro in campo dagli spogliatoi il primo canestro è per la Rekico Faenza con un tiro da due punti di Edoardo Tiberti, nella stessa azione si accascia per un momento al suolo Alessandri visibilmente dolorante per una presunta gomitata al volto non sanzionata dagli arbitri. Proprio Edoardo Tiberti e Alessandri sono autori di una ‘’rissa’’ a metà campo per la quale viene sanzionato con un antisportivo il giocatore faentino. A prendere in mano le redini della partita virtussina in un momento delicato come questo è il giocatore più esperto del roster, Valerio Amoroso, che prima segna una tripla, poi realizza un sottomano assistito da Filippo Alessandri.

In un terzo periodo molto complicato, compromesso da tanti fatti e altrettanti tiri sbagliati, la spunta comunque la Rossella nonstante il parziale sia in favore della Rekico e il quarto finisce 68-48. Nella quarta ed ultima frazione di gioco la partita sembra diventare ancora più maschia con tanto contatto fisico sotto canestro e Faenza che cerca in tutti i modi di recuperare lo svantaggio accumulato nei quatri precedenti giocando molto aggressivamente in difesa e concludendo contropiedi su contropiedi. Tra le file faentine è il solito Giorgio Sgobba, seguito da Amedeo Tiberti, a guidare il tentativo di rimonta neroverde.

Nel momento in cui la Rekico si era avvicinata maggiormente sul -11, Bruni dopo un lieve contatto con Alessandri si lancia platealmente a terra venendo sanzionato con un fallo tecnico, finalizzato dal tiro libero di Francesco Amoroso.
A due minuti dalla fine Bruni recupera dall’errore commesso in precedenza e realizza tre tiri liberi che portano a -7 la formazione ospite dopo aver avuto un gap di quasi 30 punti. Chiama time-out coach Friso a un minuto dal termine dell’incontro dopo che Valerio Amoroso ha riportato in doppia cifra il vantaggio virtussino. Niente da fare per la Rekico Faenza nonostante il buonissimo quarto quarto giocato, la partita si conclude con il punteggio di 82-70 per la Rossella Virtus Civitanova.

Fonte: ufficio stampa Virtus Civitanova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: