Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Aurora Jesi, Franco Migliori ''Andremo a Cento con fiducia e voglia, una vittoria varrebbe doppio''

Dimenticare Piacenza e provare a ripartire subito, anche se il match non sarà affatto dei più semplici. Affrontata una capolista, infatti, la nuova Aurora Basket targata Marcello Ghizzinardi è pronta a sfidare l’altra leader, quella Tramec Cento che, da quasi tutti gli addetti ai lavori, è accreditata come la favorita numero uno di questo Girone C. Un impegno non semplice per gli arancioblù ma che, allo stesso tempo, offre tanti stimoli e tanta voglia di ripartire.

“Di solito io non penso al passato – afferma Franco Migliori – ma bisogna sempre guardare gli aspetti negativi per aggiustarli e quelli positivi per renderli delle certezze da cui ripartire. Domenica scorsa contro una delle due capolista di questo girone difficile e una delle squadre più attrezzate, pur senza fare una buona partita, siamo arrivati a giocarcela sino alle battute finali, dove poi gli episodi ci hanno punito. Questo, però, è sintomo di avere le carte in regola per fare bene da qui alla fine”. Una determinazione e una consapevolezza che, in settimana, si sono unite al cambio di guida tecnica:

“Sì, in questi sette giorni c’è stato anche l’avvicendamento in panchina. È arrivato Marcello (Ghizzinardi, ndr), un allenatore molto conosciuto e molto importante in questa categoria. Come detto anche da lui stesso, ci sarà bisogno di tempo per conoscerci bene, impostare il lavoro e farci capire al meglio le sue idee e trasmetterci quella che è la sua identità di gioco, oltre ai correttivi che vorrà applicare, ovviamente – continua l’ala italo-argentina –. Noi giocatori dovremo essere bravi, in quest’ottica, ad essere altruisti e sempre concentrati e a sua disposizione per aiutarlo e accorciare i tempi fisiologici quando avviene un cambio all’interno di una squadra”. Un processo, dunque, che è impossibile vedere materializzato all’istante.

La squadra, però, è già al lavoro e con la mente al duro impegno di domenica al cospetto della capolista Tramec: “Affronteremo un’altra delle battistrada di questo girone, una squadra che, a livello di organico, è tra le più attrezzate insieme a Chieti e Fabriano. Come detto prima, però, noi siamo consapevoli di avere le carte in regola per far bene sempre, davanti ai nostri tifosi come in trasferta – chiosa Migliori –. Quindi andremo a Cento con tutta la fiducia e la voglia di riprenderci quei due punti che abbiamo perso domenica scorsa in casa: saranno poche le squadre capaci di vincere in casa loro, quel che è certo, però, è che ci proveremo in tutti i modi a centrare un successo che varrebbe davvero doppio”.

Per coach Ghizzinardi nessun particolare problema a livello di organico in questa prima settimana con l’Aurora che si presenterà al PalaSavena di San Lazzaro (BO) al completo, eccezion fatta per il giovane Gabriele Mentonelli, ai box dopo aver subito un forte colpo al costato nel match di Under 18 contro Ferrara. La palla a due è fissata, come di consueto, alle 18 di domenica 17 novembre agli ordini dei signori Giovanni Roca e Pietro Rodia, entrambi di Avellino.

Fonte: ufficio stampa Aurora Jesi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: