Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Campetto Ancona, coach Rajola ''Questi due punti per noi sono molto importanti, bravissimi i ragazzi''

Logica soddisfazione per coach Stefano Rajola al termine della vittoriosa gara arrivata all’UBI Banca Sport Center di Jesi. E nel ventre dell’impianto jesino, a pochi minuti dalla sirena finale, il tecnico pescarese esterna così le proprie considerazioni dopo i primi due punti della sua gestione.

“Avevamo chiaramente bisogno di una vittoria come questa. Lavorare ogni giorno con una classifica come la nostra non è certo facile e da questo successo otteniamo anche più fiducia. Devo dire che in queste due settimane i ragazzi si sono applicati tantissimo, abbiamo lavorato tanto e inserito concetti nuovi. Avevamo chiesto alla squadra di allungare quello che avevamo fatto per 15-20 minuti già contro Cesena, e a parte un lieve calo nel secondo quarto siamo stati sulla partita e combattuto su ogni pallone.

Si può fare certamente di più: abbiamo avuto giocatori che fanno nel tiro da tre punti una delle loro armi migliori e hanno avuto percentuali negative oppure altri come Quaglia che non stavano benissimo. Abbiamo vinto facendo una grandissima difesa, una difesa importante sui loro esterni di cui conoscevamo le caratteristiche e pericolosità. In attacco avevamo il compito di non tenere troppo ferma la palla e ci siamo tutto sommato riusciti. Bravissimi i ragazzi a tenere duro fino alla fine e a portare a casa questi due punti che chiaramente per noi sono determinanti. “

“Già contro Cesena avevamo notato un primo cambio di rotta anche dal punto di vista della mentalità. Stiamo cercando di lavorare anche sulla testa visto che in giocatori che vengono da così tante sconfitte è naturale anche un certo calo di fiducia. Ho chiesto alla squadra di rimanere concentrata solo sul piano partita dimenticando quello che era stato fatto prima. Quando sono arrivato ad Ancona ho detto subito ai ragazzi che da questa situazione ne saremmo usciti, ma per riuscirci dobbiamo tapparci il naso per almeno due mesi. Oggi non hanno pensato alla classifica e alle tante sconfitte, sono arrivato qui sapendo il valore di questa squadra che non è certo da ultimo posto e oggi ne ho avuto la conferma.”

Con il dolce sapore della vittoria in bocca la Luciana Mosconi Ancona torna a casa con la seconda vittoria stagionale e vagoni carichi di fiducia. Il programma settimanale prevede il lunedi di riposo e poi il via al lavoro in vista del prossimo impegno che vedrà la squadra di coach Rajola impegnata nuovamente in trasferta sul campo del Teate Chieti. Settimana un pò tormentata dal punto di vista logistico vista l’indisponibilità del Palarossini occupato da altri eventi. Appuntamento per i bianconeroverdi fissato per martedì alle 14.00 al Conero Wellness per la seduta in sala pesi, poi trasferimento al Palascherma per la prima sessione di lavoro in campo. Mercoledi e giovedi si torna a casa nell’arena di Passo Varano, mentre venerdi e sabato mattina di nuovo al Palascherma per gli ultimi allenamenti in vista della trasferta in Abruzzo.

Fonte: ufficio stampa Campetto Basket Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: