Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Janus Fabriano attesa dalla trasferta di Faenza, di fronte i due migliori attacchi del girone

Tornata al secondo posto con il successo sulla Bakery Piacenza, la Ristopro incontra sul suo cammino un’altra squadra emiliano-romagnola, da affrontare stavolta in trasferta. Domenica alle 18 al PalaCattani i biancoblù faranno visita alla Rekico Faenza, giovane e agguerrita squadra che naviga nella parte centrale di classifica. La Rekico, guidata dall’esperto Massimo Friso, è fresca di una vittoria emotivamente importante: nell’ultimo turno ha violato il Flaminio di Rimini nell’atteso derby contro la Albergatore Pro 78-66 con 21 punti di Anumba.

In quintetto la Rekico ha elementi esperti nei ruoli cardine. Il play è il 38enne Giovanni Bruni, l’anno scorso all’HSC Roma (serie B, girone D): è il miglior assist-man dell’intera categoria con 6.7 passaggi smarcanti a partita. Nel ruolo di guardia il ’99 Michele Rubbini, mentre il reparto ali è occupato dall’incisiva coppia Anumba-Sgobba: quest’ultimo, toscano classe’ 92, è stato a Fabriano con la maglia della Spider fra il 2010 e il 2012 e nella stagione corrente viaggia a 14.3 punti e 6.1 rimbalzi. Nel ruolo di pivot il solido Edoardo Tiberti, 22enne che viaggia a 11.3 punti e 8.4 rimbalzi ed è il miglior stoppatore del girone (1.6 a partita).

Alternative giovani in panchina per coach Friso: gli esterni Oboe, Zampa e Calabresi sono tutti under 19. Classe 2000 è anche Amedeo Tiberti, poco meno di 15’ di media in campo in cui porta rimbalzi e intensità. Sotto le plance una valida spalla ai titolari è il lungo di origine ucraina, ex Ozzano, Dimitri Klyuchnyk (10 punti e 4.6 rimbalzi), assente nella vittoria a Rimini. Faenza potrebbe anche scegliere un assetto più dinamico, con Zampa nello starting five e l’anomala coppia lunghi Anumba-Sgobba, tenendosi Edoardo Tiberti in panchina come carta da giocare a partita in corso.

Si affrontano i due migliori attacchi: Faenza ha sorpassato al vertice della speciale graduatoria la Ristopro, che arriva al PalaCattani determinata a calare il tris dopo la corroborante vittoria ottenuta contro Piacenza.

Fonte: ufficio stampa Janus Basket Fabriano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: