Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro, presentato Roberto Marulli ''Cercherò di dare quello che manca alla squadra''

Un Poderosa Caffè molto particolare quello di oggi. Per l’appuntamento settimanale offerto da Brosway, oggi tappa nel quartier generale del match sponsor della gara di domenica contro San Severo, Getby Internet e Voce: con l’occasione è stato presentato il nuovo acquisto Roberto Marulli. Al suo fianco il direttore commerciale dell’azienda fermana, Fausto Bottoni, che ha parlato dell’iniziativa con la quale Getby porterà domenica al PalaSavelli un centinaio tra ragazzi e genitori delle scuole dell’obbligo di Camerino, dove l’impresa ha realizzato gratuitamente la cablatura dei plessi lesionati dal sisma del 2016. La Poderosa sarà ben lieta di aprire le porte alla “curva GetBy”.

«Come azienda cerchiamo sempre di sostenere lo sviluppo del sistema scolastico – ha spiegato Bottoni – a maggior ragione se, come in questo caso, parliamo di scuole colpite in maniera pesante da una tragedia come quella del terremoto. L’idea di portare le famiglie alla partita è nata dopo e sinceramente non ci aspettavamo una risposta del genere: saranno in tantissimi domenica a tifare Poderosa sugli spalti del palasport di Porto San Giorgio».

Una spinta in più che non fa male di certo ad una XL EXTRALIGHT® affamata di punti e con un Marulli da inserire il più in fretta possibile. «L’accoglienza è stata super – sottolinea il play bergamasco – sono ancora un po’ frastornato tra viaggio, casa e primi allenamenti, ma sono carico per esordire domenica. Non saprei dire quali sono le mie caratteristiche, a me piace essere complementare a cosa serve alla squadra in cui mi trovo. Negli anni ho svariato molto, dall’essere realizzatore al fare assist, dal dove essere leader a comprimario. Cercherò di dare quello che manca alla squadra. È un peccato che la squadra venga da tante partite perse sul filo di lana perché sei consapevole di star lavorando bene ma non raccogli i frutti. Il coach mi ha chiesto di portare in primis positività: vogliamo invertire la rotta, già da domenica».

Il neo gialloblu non si sbottona, invece, sulla scelta del numero 22. Un numero che, alla Poderosa, significa Valerio Amoroso. «Un’eredità pesante, ma è un numero che ho da diversi anni per motivi molto personali, sono stato contento di averlo trovato libero», precisa Marulli.

Fonte: ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: