Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Per l'Unibasket Lanciano è l'ora del derby contro la Magic Basket Chieti

Neanche il tempo di godersi la bella vittoria di Pesaro con la Bramante che per il Lanciano è già tempo di pensare al prossimo impegno di campionato: domenica 1 dicembre al Palazzetto sarà infatti ancora tempo di derby questa volta con i cugini neroverdi della Magic Chieti e c’è da giurarsi non sarà una partita come le altre. Il club teatino dopo la vittoria dello scorso weekend sul Perugia è a quota dieci punti in classifica distante due sole lunghezze dal Lanciano ed è ripartito quest’estate dall’immutato entusiasmo del sempreverde presidente Enzo Milillo che ha riconfermato massima fiducia al coach Renato Castorina ed al suo vice Stefano Pizzirani dopo la più che positiva stagione sportiva 2018/2019 chiusa in semifinale playoff contro Val di Ceppo.

Il roster ha visto i rinnovi dell’ala grande Luca Masciulli, del playmaker Alessandro Alba e del lungo Paolo Pelliccione, classe ’82 atleta che può vantare diverse esperienze in giro per l’Italia diventato nuovo capitano del club dopo l’addio del “totem” Italiano. Da Campli arriva invece l’ala classe ’98 Davide Vona mentre dagli Sharks di Roseto dove è cresciuto, è stato prelevato il playmaker (lancianese di nascita) Marco Di Giandomenico. Per lo spot dei due stranieri tesserabili la seconda squadra di Chieti ha deciso di puntare sull’ala slovena classe ’94 Mark Berlic e sul croato visto nella scorsa annata a Vieste Dominik Samija, attualmente al terzo posto dei migliori marcatori della competizione con una media di 20,89 punti segnati a partita.

Ultimo arrivo è stato poi quello dell’ala grande - centro di 202 cm Tommaso Pichi visto lo scorso anno in B nella Virtus Valmontone. L’Unibasket che dovrà fare ancora a meno del serbo Ranitovic è chiamata ad un’altra grande prestazione e farà di tutto per allungare ancora la striscia di vittorie consecutive (Val di Ceppo, Vasto, Falconara, Perugia e Bramante) ed avvicinarsi ancora di più verso la vetta della classifica. Derby che già nella scorsa stagione il Lanciano è stato in grado di fare suo in entrambe le occasioni con la squadra di Corà che s’impose 78 a 66 in casa andando poi a vincere anche sul parquet del Pala Santa Filomena 82 a 72.

Simone Cortese

 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: