Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Todi conquista una convincente vittoria ad Acqualagna ed è la nuova capolista solitaria

Lo scontro al vertice non era importante solo ai fini della classifica, in quanto mancano ancora 13 giornate al termine della fase regolare, ma è invece di grande importanza perché da questa vittoria il Todi esce rafforzato nella convinzione che può essere una squadra di vertice e che ieri per la prima volta anche in momenti difficili con i locali che in un paio di occasioni sono scappati sul + 9, ha avuto la forza, nella testa in primis, giocando poi un basket di squadra offensivamente e sfoderando una difesa in grande fiducia che nell’ultimo periodo è stata la svolta per un successo importante, ma che ci fa solo recuperare i due punti lasciati per nostra colpa nella trasferta di Ancona, dove certamente le altre big non falliranno.

È stato un successo di squadra e questo è il grande merito di coach Olivieri, che seppur con qualche momento di difficoltà, sta pian piano riuscendo a far capire a dei giocatori troppi volte “solisti“ che un buono spartito lo suona un orchestra e che solo così si potrà cercare di lottare per il vertice del campionato. E3Energy si è aggrappata alla classe e alle triple di Agliani, alla forza fisica e tecnica di un Varriale che ha disputato la miglior partita dell'anno, ad un Visigalli, grande lottatore che il suo lo fa sempre, ad un Simoni che se gioca sereno non ha rivali nel suo ruolo, ad un Marzullo che nel terzo e quarto periodo ha messo tutta la sua freschezza e la sua classe, spezzando la difesa di Acqualagna, anche se il suo 4/10 ai liberi sarà da migliorare, a Trastulli che, comunque positivo, deve solo credere più in se stesso e un Chinea che mette la muserola ad un Mancinelli che non vede più il canestro e che in attacco trova un paio di assist deliziosi ed il canestro del +7 che di fatto chiude i giochi. Ora testa e gambe a Domenica 8 alle ore 18:00 per un altro big match in casa contro Fossombrone che è in grande spolvero e che in classifica è sotto al Todi di solo due punti. Servirà un grande Todi per rimanere in vetta. 

Pallacanestro Acqualagna - Basket Todi 75-83

Acqualagna: Mancinelli 12, Morresi, Postiglioni, Nobilini, Vicario, Donnini 11, Diana 6, Barantani 18, Beligni 14, Muffa 14. All. Renzi

Todi: Trastulli 5, Simoni 21, Pigozzi, Agliani 14, Buondonno ne, Varriale 11, Cardoni ne, Visigalli 9, Frosinini ne, Chinea 4, Marzullo 19. All. Olivieri

Parziali: 20-15, 16-22, 19-14, 20-32.
Progressivi: 20-15, 36-37, 55-51, 75-83.
Usciti per 5 falli: Mancinelli, Nobilini, Diana, Barantani e Beligni (Acqualagna); Agliani (Todi)

Arbitri: Pompei e Santini

Fonte: ufficio stampa Basket Todi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: