Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Campetto Ancona, coach Rajola ''A Teramo vittoria importante. Non era facile ma i ragazzi sono stati bene''

Un passo in avanti, piccolo ma fondamentale, in un percorso ancora lungo e indecifrabile. La Luciana Mosconi vince la sua terza gara stagionale e, come le altre due, in trasferta. Dopo P.S.Elpidio e Jesi il sorriso arriva fuori dai confini regionali. Al Palaskà i dorici di Stefano Rajola dovevano vincere per poter agganciare il Teramo e aggiungere fiducia in una stagione oggettivamente avare di soddisfazioni. Una vittoria frutto di una buona partenza e di una gestione comunque attenta del rientro dei teramani che ha messo soltanto paura a Ferri e soci che nell’ultimo quarto hanno approfittato a dovere della brutta serata al tiro dei padroni di casa e hanno vinto giungendo con le braccia alzate sulla linea del traguardo. Lunedì di riposo per la Luciana Mosconi e giornata di riflessione per il tecnico pescarese che si gode la seconda vittoria alla guida della squadra anconetana (bilancio 2-3).

“E’ stata una vittoria ovviamente importante – ammette Rajola – ottenuta in trasferta e contro una squadra che ci precedeva in classifica. Venivamo da una partita come quella contro Giulianova che era stato un passo indietro rispetto alle precedenti prestazioni di Jesi e Chieti, quindi non era facile a livello mentale per una squadra come la nostra piuttosto fragile a livello mentale. Siamo però stati bravi a tenere nel terzo quarto dove, come spesso ci accade, abbiamo avuto una flessione. Teramo non è riuscita a completare la rimonta e nel finale siamo tornati lucidi per vincere e portare a casa due punti importantissimi. Adesso torniamo in palestra e concentriamoci sui nostri prossimi obbiettivi. Abbiamo bisogno di lavorare come stiamo facendo in queste ultime settimane e di proseguire nella nostra serenità condendola con la massima concentrazione. Dobbiamo avere la forza di mantenere continuità all’interno della partita. Non possiamo permetterci di avere cali così repentini nell’arco di una gara. Bisogna azzerare questi alti e bassi e trovare una costanza di rendimento.”

Dopo il colpo di Teramo la Luciana Mosconi tornerà ad allenarsi martedì. Seduta pesi al Conero Wellness e poi trasferimento al Palascherma per il primo appuntamento tecnico settimanale. Il tutto per iniziare a preparare la sfida di domenica prossima, 22 dicembre, al Palarossini contro la Sutor Montegranaro che nell’ultimo turno è tornata alla vittoria battendo sul proprio campo l’Aurora Jesi e mettendo fine a una striscia negativa che durava da 4 turni.

Fonte: ufficio stampa Campetto Basket Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: