Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sutor Montegranaro, Francesco Villa ''Contro Jesi dovevamo reagire e l'abbiamo fatto. Ora andiamo ad Ancona per vincere''

La Sutor aveva bisogno di mettersi alle spalle l’ultimo mese di campionato; per farlo era indispensabile una grande prestazione e così ha fatto. I ragazzi di coach Ciarpella infatti nell’ultimo turno si sono aggiudicati il sentito derby contro l’Aurora Basket Jesi e lo hanno fatto proprio alla Bombonera, davanti ad un infuocato pubblico sutorino. Ora è tempo di voltare pagina ancora una volta e di sfruttare al meglio il ritrovato entusiasmo in vista dell’incontro di domenica contro la Luciana Mosconi Ancona. Un fine 2019 che si prospetta molto intenso per i gialloblù e proprio di questa delicata fase della stagione ce ne ha parlato Francesco Villa.

- Francesco dopo Rimini ci si aspettava una pronta reazione che domenica è arrivata con il successo nel derby contro l’Aurora Jesi. Quali sono le tue impressioni su quest’ultimo periodo di campionato?
“Sicuramente non venivamo da un momento semplice; di ciò ne eravamo consapevoli ed è per questo che domenica volevamo a tutti costi reagire conquistando la vittoria. A dispetto del risultato nell’ultimo turno abbiamo affrontato una squadra costruita per obiettivi importanti ma al di là dei due punti, la prestazione fatta la dovevamo per prima cosa a noi stessi perché abbiamo dimostrato che alzando l’intensità possiamo giocarcela contro tutti soprattutto in casa. Ora vogliamo ripeterci nel prossimo turno dove ci attende una sfida molto importante per il nostro futuro”.

- Ora la testa va subito alla prossima sfida che vi vedrà affrontare la Luciana Mosconi Ancona. Com’è ora l’umore del gruppo?
“La vittoria contro Jesi è stata fondamentale per noi perché ci ha permesso di iniziare la settimana di lavoro in maniera diversa rispetto alle ultime. Contro Ancona non sarà una partita semplice perché se consideriamo il loro roster credo che al momento occupi una posizione di classifica che non rappresenta il loro reale valore. Sta quasi per finire il girone di andata ed è giusto fare i primi bilanci e quindi chiudere la prima parte con due punti in più può essere molto importante soprattutto nel lungo periodo. Ci teniamo molto a far bene e, anche se giocheremo in trasferta, vogliamo andare lì per vincere ed è proprio questo l’obiettivo del lavoro che stiamo portando avanti”.

- Siamo quasi al giro di boa di questo girone. Come sta procedendo fino ad o questo momento la tua esperienza con la maglia della Sutor?
“All’inizio devo dire che non è stato semplice perché in campo mi sono trovato in un ruolo diverso rispetto a quello che avevo negli anni scorsi. Devo dire che però sono molto soddisfatto di come stanno andando le cose anche se ammetto di aver avuto degli alti e dei bassi ma sto lavorando duro per aumentare i primi e diminuire i secondi. Con il gruppo mi trovo benissimo, per ora siamo in linea con i nostri obiettivi e la stessa cosa vale per me ma ogni giorno lavoro per cercare di migliorarmi ed alzare il livello di concentrazione”.

- La gara che vi attende domenica sarà un altro importante scontro in ottica salvezza considerando l’attuale classifica. Che gara e che avversario ti aspetti di trovare?
“Ancona ha da poco cambiato la guida tecnica e nonostante continuino ad occupare una posizione di classifica che non meritano, il loro approccio alla gara è notevolmente migliorato. Noi dobbiamo essere bravi a pensare a noi stessi senza farci sorprendere dalla loro aggressività e soprattutto sarà necessario cercare di limitare i loro punti di forza considerando che possono contare su tanti giocatori esperti per la categoria. Ripartiamo dal nostro secondo tempo contro Jesi perché se giochiamo così possiamo toglierci delle belle soddisfazioni a partire da domenica”.

- Ci vediamo quindi domenica al Pala Prometeo per l’ennesimo derby marchigiano che si preannuncia già caldo.
“I nostri tifosi ci sono sempre stati vicino soprattutto in quest’ultimo periodo dove abbiamo incontrato delle difficoltà. Giocare in casa per noi è sempre importante perché ci dà molta carica ma ora dobbiamo portarcela anche in trasferta e sono sicuro che questo ci riuscirà più semplice grazie anche al supporto del tifo. Gli chiedo di starci vicino, di continuare a sostenerci con la loro voce e infine ci tengo a ringraziarli per tutto quello che hanno fatto fino ad ora”.

Fonte: ufficio stampa Sutor Premiata Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: