Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Assisi beffata in casa da una di tripla di Pajola sulla sirena, ad esultare è il Falconara Basket

Non è sereno dal punto di vista della classifica il Natale della Virtus Assisi che dopo aver inseguito per 3 quarti su quarto il Basket Falconara al PalaSir, cade nuovamente fra le mura amiche in una gara dal finale al cardiopalma che, come ormai troppo spesso accade, avrebbe potuto vedere trionfare anche i ragazzi di coach Piazza. E invece, purtroppo nuovamente, non è stato così. 66-68 per gli ospiti i risultato in un match dalla posta in palio molto alta.

IL MATCH Una gara che vede subito le due squadre affrontarsi a viso aperto. La Virtus cerca di scrollarsi di dosso le scorie delle ultime sconfitte subite, sconfitte che hanno lasciato un segno negativo nei ragazzi di Piazza. L’Eko Gruppo conosce le difficoltà della partita, Falconara è squadra ostica: praticamente uno scontro diretto che vale tantissimo in ambito salvezza. Ma sono proprio gli ospiti che fanno subito capire di che pasta sono fatti e il punteggio parla immediatamente a loro favore. Primo quarto con la Virtus troppo nervosa per i motivi sopra descritti e Falconara alla prima sirena è avanti: 14-20. Nella seconda frazione la musica non cambia. L’Eko Gruppo è in partita, certo è che le assenze si fanno ancora sentire. Ospiti più spavaldi che mantengono via via le distanze fino a metà gara quando al rientro negli spogliatoi per la pausa lunga sono avanti 34-39.

Piazza sprona i suoi negli spogliatoi, la posta in palio è altissima e qualunque ulteriore errore potrebbe costare caro. L’Eko Gruppo cerca di rifarsi sotto, forse un po’ troppo timidamente. I padroni di casa tentano l’aggancio a 45 pari, ma in poco tempo la squadra marchigiana batte un altro colpo e si porta sul 45-52 con un parziale importante. Il PalaSir incita la squadra di casa e i ragazzi rossoblu rispondono: la bomba dalla lunga distanza da tre punti di capitan Provvidenza allo scadere certifica che l’Eko Gruppo è viva, rimette “benzina” e regala morale per il rush finale: 53-55, Virtus ancora dietro di due punti alla terza sirena. L’ultima frazione è avvincente, praticamente un’altra partita: ed è partita vera. Le due squadre giocano punto a punto, lotta su ogni pallone e buone giocate in fase difensiva ed offensiva. La gara è equilibrata e più bella.

A due minuti dal termine il tabellone segna la perfetta parità 61-61. Due tiri da tre, uno per parte e 64-64. Finale al cardiopalma: a 16 secondi dal termine perdura la parità a 64, palla a Falconara che spreca grazie ad una Virtus attenta che recupera il pallone con una buona difesa. 10 secondi alla fine e adesso possesso Eko Gruppo: la palla va in “banca” sulle mani di Meccoli che segna. 5 secondi in un PalaSir di fuoco, ma Falconara segna ancora da tre con Pajola che subisce anche fallo facendo esultare i suoi. La partita sembra non finire mai, ma invece termina ancora una volta in maniera negativa per la squadra rossoblu. Al PalaSir passa Falconara. Tiro libero ospite a segno. Finale 66-68.

Virtus Assisi - Falconara Basket 66-68

Assisi: Faina 2, Provvidenza 9, Capezzali 9, Meccoli 24, Quercia 6, Papa ne, Santantonio ne, Metalla 8, Gramaccia 4, Nana 4, Fondacci ne.. All. Piazza

Falconara: Centanni F. 6, Pajola 10, Curzi 16, Gurini 15, Centanni E. 10, Giorgini 2, Oprandi ne, Osimani, Kouyate 9, Falaschi ne, Taruschio ne.. All. Reggiani

Parziali: 14-20, 20-19, 19-16, 13-13.
Progressivi: 14-20, 34-39, 53-55, 66-68.
Usciti per 5 falli: nessuno

Arbitri: Uncini ed Esposito

Fonte: ufficio stampa Virtus Assisi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: