Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Unibasket Lanciano apre il 2020 con la difficile trasferta sul campo della Vigor Matelica

Si torna a giocare nel campionato di Serie C Gold Nazionale dopo la pausa per le festività natalizie ed entra nel vivo anche la stagione dell’Unibasket Lanciano che per la prima gara dell’anno nuovo sarà di scena a Matelica per sfidare i padroni di casa della Vigor in quello che è anche il primo appuntamento del girone di ritorno. Subito una sfida impegnativa dunque per gli uomini di Corà chiamati a vedersela con il team marchigiano del presidente Bruzzechesse attualmente secondo in classifica e con due sole lunghezze di vantaggio sui Frentani. Avversario duro dicevamo perché il Matelica è senza ombra di dubbio una di quelle squadre meglio attrezzate per provare il grande salto ed è in possesso di un roster ricco di mezzi tecnici e fisici.

Proprio i biancorossi aprirono lo scorso settembre il campionato dell’Unibasket violando per la seconda volta in due anni il parquet del Palasport. Il Lanciano si vendicò nello scorso campionato restituendo il “favore” e andando a vincere a Matelica al termine di una gara esaltante, ma quella di sabato pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 18:00) sarà senza dubbio una storia diversa e servirà il miglior Lanciano per replicare ancora una volta il colpo in trasferta. I rossoneri del resto si sono già dimostrati estremamente efficaci nelle partite esterne del campionato vincendo tutte le gare in calendario, ad eccezione di quella di Pesaro contro la Pisaurum, ma in quel caso la sconfitta arrivò non sul campo ma per mano della giustizia sportiva a causa delle ben note vicende.

Come dicevamo la Vigor insegue attualmente la capolista Foligno con 18 punti maturati grazie a nove vittorie (Unibasket, Pisaurum, Osimo, Samb, Assisi, Foligno, Val di Ceppo, Vasto e Perugia) a fronte di tre soli passi falsi causati da Magic Chieti, Bramante e Falconara. Due di queste sconfitte sono però arrivate negli ultimi tre turni che hanno visto i ragazzi di coach Monacelli vincere solo contro il fanalino di coda Perugia.

Il giovane allenatore fabrianese è una delle novità del Matelica rinnovato in estate a causa delle partenze dei vari Sorci, Trastulli, Rossi e del trio di lunghi Vidakovic, Tarolis e Mbayè, ma ripartito dalle preziose conferme di capitan Pelliccioni, di Samuele Vissani e di Francesco Boffini, mentre dei diversi volti nuovi arrivati in estate i migliori in quanto a rendimento sono stati senz’altro l’esperto lungo di origini argentine Guillermo Laguzzi che viaggia ad una media di sette rimbalzi per gare e i due fratelli britannici Sidney e Eric Donaldson che hanno spesso rappresentato l’arma in più dei padroni di casa.

Simone Cortese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: