Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Derby amaro per la Sutor Montegranaro, alla Bombonera esulta la Virtus Civitanova

La Sutor stecca ancora l’appuntamento con la vittoria capitolando, davanti ad un Bombonera sold out, contro una gagliarda Virtus Civitanova che nell’ultimo quarto riesce a dare la spallata decisiva al match grazie all’esperienza e alla qualità del suo roster. Dopo la sconfitta al fotofinish di domenica scorsa contro Cento, la Sutor era chiamata ad un pronto riscatto di nuovo sul parquet amico per il l’ennesimo derby marchigiano contro la Virtus Civitanova. Medesimo umore per i ragazzi di coach Domizioli che seppur privi di un elemento importante come Masciarelli, hanno fatto di tutto per invertire il trend negativo che li vedeva reduci da tre sconfitte rimediate negli ultimi tre turni.

Il quintetto iniziale schiarato da coach Ciarpella è sceso in campo composto da Caverni nel ruolo di play con il duo veregrense Lupetti – Ciarpella ai lati e ad agire sotto le plance il solito Panzieri ma con la novità Palmieri. Inizio di match un po' a rallentatore in fase realizzativa ma poi la Sutor inizia a macinare con i canestri di Lupetti prima e Panzieri poi. Grazie ad un buon impatto sulla gara di Caverni i gialloblù piazzano il primo vantaggio del quarto di + 5 ma Civitanova si sveglia e inizia a prendere le misure a canestro. A 4’ minuti dal termine del primo quarto l’ex di giornata Valerio Amoroso piazza la tripla del sorpasso sull’11-13 che da vigore ai suoi compagni che con Alessandri e Vallasciani iniziano a prendere il largo.

Polonara con una bomba prova a metterci una pezza portando la Sutor sul – 5 ma la Virtus risponde prontamente riuscendo così a concludere il primo quarto sul 17-24. Il secondo periodo comincia con la tripla di Lupetti che da ossigeno alla Sutor, Civitanova risponde ma un indemoniato Villa da la scossa ai suoi andando a prendersi la scena e servendo dopo poco meno di quattro minuti di gioco la palla che ancora una volta Lupetti capitalizza con la tripla del – 3 che costringe coach Domizioli al time out. La Sutor continua a tenere il piede tenuto sull’accelleratore e prima agguanta gli ospiti e poi li sorpassa sul 30-28 grazie ancora a Villa. Civitanova risponde con l’ex sutorino Amoroso e così si gioca punto a punto fino alla fine del primo tempo che termina 34-35 dopo due tiri liberi realizzati da Panzieri. La seconda parte di gara si apre con i canestri di Alessandri e Panzieri ma poi è una tripla di Vallasciani a sganciare la tripla del 37-41.

La Premiata tiene botta e Polonara risponde alla tripla di Alessandri ma la Virtus ne trova subito un’altra con Pierini e scappa sul +6. La spallata ospite viene ammortizzata da una pronta risposta dei veregrensi ma la Virtus riesce ad allungare sul finale di periodo grazie ad una tripla di Valerio Amoroso che timbra il 52-57 sul finale di terzo quarto. Negli ultimi dieci minuti di gara ad iniziare meglio è sicuramente la Virtus Civitanova che con Alessandri prima e Trapani poi confezionano il + 11. Coach Ciarpella ricorre subito al time out e al rientro Lupetti trova luna tripla che ridà fiato ai gialloblù.

La Virtus Ciavitanova però non ne vuole sapere di farsi raggiungere e continua a tenere a debita distanza i gialloblù che provano a reagire ma, se non con qualche colpo di Lupetti, non riescono proprio a rimanere con fiato sul collo dell’avversario che amministra il cospicuo margine di vantaggio conquistato nell’ultimo periodo fino al suono dell’ultimo periodo che decreta la vittoria della Virtus Civitanova per 75-70. Perde ancora la Premiata che adesso è chiamata ad un’altra difficile prova tra sette giorni sul parquet della Raggisolaris Faenza, una sfida che classifica alla mano assume un valore importantissimo soprattutto in chiave salvezza.

Sutor Premiata Montegranaro - Rossella Virtus Civitanova Marche 70-75 (17-24, 17-11, 18-22, 18-18)

Sutor Premiata Montegranaro: Riccardo Lupetti 16 (1/3, 3/8), Michele Caverni 14 (5/8, 0/4), francesco Villa 13 (4/8, 1/5), Alessandro Panzieri 9 (2/7, 1/4), Valerio Polonara 6 (1/5, 1/3), Jacopo Ragusa 6 (3/5, 0/0), Francesco Ciarpella 4 (1/2, 0/0), Matija Jovovic 2 (1/5, 0/2), Francesco Palmieri 0 (0/0, 0/0), Riccardo Di angilla 0 (0/1, 0/0), Alessio Ninoná 0 (0/0, 0/0), Niccolo' Lucangeli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 23 - Rimbalzi: 39 16 + 23 (Alessandro Panzieri 10) - Assist: 12 (Michele Caverni 5)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Attilio Pierini 17 (4/7, 2/4), Valerio Amoroso 15 (4/8, 2/8), Filippo Alessandri 13 (1/2, 3/10), Matteo Felicioni 10 (2/2, 1/5), Francesco Amoroso 9 (2/3, 1/6), Marco Vallasciani 6 (1/2, 1/1), Fabrizio Trapani 5 (1/1, 1/3), Simone Rocchi 0 (0/1, 0/1), Emanuele Bagalini 0 (0/0, 0/0), Simone Cimini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 19 - Rimbalzi: 38 14 + 24 (Valerio Amoroso 11) - Assist: 14 (Filippo Alessandri 6)

Photo Credit: Alfonso Alfonsi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: