Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Campetto Ancona, coach Rajola ''Ad Ozzano dobbiamo dare continuità alla prestazione offerta contro Fabriano''

Parola d’ordine CONTINUITA’. Dopo la grande vittoria contro Fabriano la Luciana Mosconi Ancona vuole ora ripetersi. Ma centrare la quarta vittoria nelle ultime cinque partite non sarà certo facile. I dorici vanno nella tana della New Flying Balls Ozzano, formazione che dopo 16 giornate occupa un posto che garantirebbe l’accesso ai playoff. Per la Luciana Mosconi una sorta di esame di maturità sul campo alle porte di Bologna. La grande prova contro la capolista Fabriano ha logicamente acceso gli entusiasmi e i bianconeroverdi devono cavalcare l’onda della bella vittoria per proseguire la risalita in classifica.

La squadra di Rajola ha lavorato con costanza e impegno durante la settimana, problemi soltanto relativi alla disponibilità del Palarossini che ha costretto alla squadra di svolgere allenamenti nel primo pomeriggio o a migrare al Palascherma come nel caso della seduta di venerdi. Logistica a parte Ferri e compagni godono di un sostanziale buono stato di forma e sono pronti alla sfida contro Ozzano che ha 16 punti in classifica, metà dei quali ottenuti nelle prime 4 giornate di campionato quando la squadra di Federico Grandi ha inanellato un quasi sorprendente poker di successi iniziali tra i quali quello della 2a giornata al Palarossini contro la Luciana Mosconi reduce dalla batosta dell’esordio a Fabriano. Dopo il 4-0 iniziale Ozzano ha poi incontrato una opposta serie di 4 sconfitte di fila. Il girone di andata si è poi chiuso a corrente alternata con 4 affermazioni nelle ultime 7 giornate. Ozzano arriva al match contro i dorici reduce da due k.o entrambi fuori casa (a Chieti e a Cesena nell’ultimo turno) Il miglior realizzatore degli emiliani è anche il giocatore più esperto, Luigi Dordei che viaggia a 11.5 punti e 5.5 rimbalzi di media. Dietro a lui c’è il play Luca Montanari (10.9 ppg) e l’ala Marco Morara (10.4ppg).

“Dobbiamo dare continuità alla prestazione offerta contro Fabriano – dice coach Rajola alla vigilia del match- Affrontiamo una squadra che in questo momento sarebbe meritatamente nei playoff e forse può ritenersi una delle più belle sorprese del campionato. Ozzano è squadra completa, profonda, mette in campo 10-11 giocatori e ha anche elementi intercambiabili che si possono alternare nei vari ruoli. Formazione giovane con un elemento esperto come Dordei che ha fatto sempre la differenza quando chiamato in causa. Giochiamo su un campo difficile, Ozzano in casa riesce ancora di più a esprimere il proprio gioco in velocità. Noi dobbiamo essere molto attenti e fare una partita molto intelligente per sperare di conquistare i due punti che sono per noi fondamentali pere proseguire la rincorsa a chi ci precede.”

La Luciana Mosconi sosterrà sabato mattina al Palascherma una sessione di tiro al termine partenza per Ozzano. Palla a due ore 20.30 al Palasport di Viale 2 Giugno, arbitri Paolo Sordi di Casalmorano (Cr) e Francesco Cassina di Desio (Mb).

Fonte: ufficio stampa Campetto Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: