Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Campetto Ancona torna a mani vuote dalla trasferta di Ozzano

La sperata continuità non arriva. La Luciana Mosconi cade sul campo di Ozzano e deve fermare la sua immediata voglia di risalire la classifica. Dorici sconfitti dall’ordinata e intensa Sinermatic che trova l’allungo decisivo nel terzo quarto e quel vantaggio acquisito se lo porterà fin sotto la doccia. La Luciana Mosconi gioca bene il primo tempo, benissimo la seconda parte del secondo quarto che permette a Ferri e soci di tornare negli spogliatoi avanti di un punto. Poi a inizio di ripresa arriva il parziale davanti al quale i dorici non sapranno più rimontare. Inutile confrontare la prova dei dorici nell’accogliente palasport alle porte di Bologna con quella contro Fabriano. Sono mancati alcuni pezzi cardine, la difesa sui lunghi è risultata un costante rompicapo e le percentuali al tiro hanno sofferto l’oggettiva intensità degli ozzanesi che hanno interpretato al meglio il loro gioco centrando alla fine la nona vittoria di una stagione già più che positiva.

Ozzano parte bene e trova subito in Crespi il suo massimo punto di riferimento in attacco. Il barbuto lungo di casa è già in doppia cifra nel primo quarto che vede la Sinermatic comandare fino al +8 (20-12) prima del canestro in entrata di Ianelli che d finisce il 20-14 della prima sirena. Dordei mette la firma sull’inizio di secondo quarto ma adesso c’è una Luciana Mosconi davvero attenta e precisa. Quaglia e Ianelli propiziano il buon momento dorico con gli ospiti che si rifanno sotto dopo 3′(23-19) costringendo la panchina locale al time out. La tripla di Dordei sarà l’ultimo canestro degli emiliani per un lungo periodo.

In mezzo c’è Ancona capace di mettere il naso avanti grazie alle triple di Rinaldi e Centanni e all’appoggio da sotto di Quaglia (26-27). Ozzano è adesso solo Dordei e la Luciana Mosconi piazza un mini allungo fino al 28-32 con l’unica colpa di non aver sfruttato a dovere il black out degli avversari. La Sinermatic non segna ma la Luciana Mosconi non ne approfitta sbagliando troppe conclusioni in attacco. A 2′ dall’intervallo Ozzano riprende a segnare e controsorpassa con Montanari (34-32) prima che la tripla di Ferri, praticamente sulla sirena, mandi Ancona avanti di una lunghezza all’intervallo (34-35).

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa sono sulle spalle del loro asse play-pivot. Montanari e Crespi segnano tutti i 14 punti di Ozzano nei primi 3′ e mezzo. La Sinermatic vola sul 48-39 con la Luciana Mosconi che dopo l’entrata in apertura di Centanni trova solo la miseria di 2 punti dalla lunetta. La Luciana Mosconi inizia così a rincorrere un avversario che rimarrà invece lucido e costantemente in vantaggio su una media di 10 punti. Al 26′ Mastrangelo segna la tripla del 53-41 ma Rinaldi e Timperi riportano gli ospiti di nuovo a vista (53-45). La terza sirena arriva con il parziale di 22-12 per Ozzano che subisce ancora sulla sirena il canestro di Ianelli imbeccato da Centanni dopo una rubata (56-47).

La Luciana Mosconi ha in apertura di ultima frazione la possibilità di riaprire tutto. Tripla di Gueye per il -6 ma Morara e ancora Dordei spengono i desideri anconetani riportando Ozzano a +11 (61-50). Quei 10 punti rimarranno un muro invalicabile da li alla fine per la Luciana Mosconi che non smette comunque di lottare. A 5′ dalla fine Gueye e Centanni segnano dalla lunetta per il 63-53. Timperi ci mette tutto il suo impeto e atletismo per il -9 (67-58) ma il tempo corre troppo. Ozzano gestisce e dalla lunetta tiene le distanze con quel maledetto -10 che rimane fino al suono della sirena finale.

Sinermatic Ozzano – Luciana Mosconi Ancona 74-64 (20-14, 14-21, 22-12, 18-17)

Sinermatic Ozzano: Luca Montanari 20 (3/3, 3/7), Riccardo Crespi 18 (9/13, 0/1), Luigi Dordei 10 (3/6, 1/1), Nunzio Corcelli 6 (3/5, 0/5), Riccardo Iattoni 5 (1/4, 1/4), Marco Morara 5 (0/0, 1/1), Matteo Galassi 4 (1/3, 0/1), Nicola Mastrangelo 3 (0/0, 1/3), Mario Chiusolo 3 (0/0, 1/2), Lorenzo Folli 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Favali 0 (0/0, 0/0), Alessandro Lolli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Riccardo Iattoni 9) – Assist: 20 (Riccardo Iattoni 7)

Luciana Mosconi Ancona: Simone Centanni 17 (3/4, 2/5), Michele Ferri 8 (2/3, 1/4), Niccolò Rinaldi 8 (1/2, 2/2), Francesco Quaglia 8 (3/4, 0/0), Marco Timperi 7 (2/4, 1/4), Giovanni Iannelli 6 (3/8, 0/0), Ousmane Gueye 5 (0/0, 1/7), Lorenzo Baldoni 5 (1/2, 1/1), Thomas Monina 0 (0/0, 0/0), Iacopo Demarchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 27 3 + 24 (Ousmane Gueye 6) – Assist: 17 (Simone Centanni 5)

Fonte: ufficio stampa Campetto Basket Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: