Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Unibasket Lanciano si regala una grande serata ed espugna il campo della capolista

Colpo del Lanciano che nel secondo anticipo del sabato in programma per il terzo turno di ritorno del Campionato di Serie C Gold Nazionale, espugna il Pala San Pietro di Foligno mettendo alle corde dopo un grande prestazione di squadra, la capolista del girone che si arrende con il risultato di 87 ad 80. E’ una vittoria pesantissima quella colta ieri sera in terra umbra dagli uomini di Corà che trascinati da un monumentale Povilas Cukinas (doppia doppia per il lungo lituano che porta a casa 24 punti ed 11 rimbalzi) hanno dimostrato di meritare senza alcun dubbio la vittoria costringendo il Foligno ad inseguire (ad eccezione del primo quarto finito in parità) per tutto l’arco della gara.

I due punti in palio prendono quindi la strada per l’Abruzzo e sono ancora più importanti se si considera l’indubbio valore dei falchi biancoblù che oltre ad essere tutt’ora primi avevano colto proprio sul parquet di casa alcuni dei successi più importanti. Per la cronaca oltre al Lanciano soltanto il Matelica e riuscito fino ad ora con un successo dal Pala San Pietro. L’Unibasket conferma inoltre la sua “vocazione” da trasferta ed il suo particolare “feeling” con l’Umbria avendo già superato fuori casa tutte le altre compagini regionali (Assisi, Perugia e Val di Ceppo). Proprio quest’ultimi saranno i prossimi avversari dei Frentani che torneranno in campo domenica prossima alle ore 18:00.

Questa la cronaca della gara:
Coach Corà sceglie un quintetto composto da Fabio D’Eustachio, Martino, Martelli, Ranitovic e Cukinas mentre Pierotti opta per Rath, Mariotti, Tostoi, Karpuk e Raupys. Il primo possesso è del Lanciano ma l’azione si conclude con un nulla di fatto. Foligno va subito a segna con una tripla di Rath ma il Lanciano risponde subito con i canestri di Martelli e Cukinas (3 – 4): è ancora il n. 12 di colore a riportare in vantaggio i padroni di casa ma l’Unibasket non resta di certo a guardare e grazie al neo entrato Luca D’Eustachio ed a Ranitovic torna momentaneamente a condurre. L’Ubs però piazza un primo break e grazie ai liberi di Anastasi ed al canestro più fallo di Tosti tocca i sei punti di vantaggio (9 – 15). Corà chiama timeout e tiene rapporto i suoi ragazzi che rientrano in campo con maggiore determinazione: Cukinas e Ranitovic non sbagliano dalla lunetta, D’Eustachio corregge sul ferro una tiro di Martelli e proprio il capitano ben assistito da Mordini riporta i rossoneri ad un solo possesso dagli umbri (15 – 17).

Il primo quarto va in archivio con i padroni di casa avanti 19 a 17. Al rientro in campo sono ancora gli uomini di Pierotti a trovare la via del canestro con Tosti, Anastasi e Mariotti che valgono il + 8 (18 – 24). L’Unibasket però non si scompone e si riorganizza prontamente piazzando un monumentale break di 12 punti ( 7 punti di fila per Mordini e 4 per Cukinas) passa a condurre 26 a 30 grazie al libero di Martino che si presenta in lunetta per un fallo di Raupys. La partita si gioca ora su ritmi intensi ed il Foligno dimostra di essere ancora in partita recuperando il gap grazie alla tripla di Tosti che vale il momentaneo 32 pari. Tra le fila del Lanciano c’è spazio anche per l’ex di turno Eraldo Nikoci che sfruttando i suoi centimetri va due in lunetta permettendo ai suoi di tornare a condurre. Sul finire di tempo e dopo l’ennesimo pareggio di Mariotti, prima Cukinas e poi Martelli permettono al Lanciano di andare a riposo sul 38 a 41.

La penultima frazione si apre con il canestro più fallo di Cukinas che vale alla truppa di Corà il massimo vantaggio (38 - 43). La gara si accende nuovamente con una spettacolare serie di triple: Martelli risponde a Raupys ed Agostinone a Marchionni: proprio su un’azione personale della guardia rossonera che segna l’ennesimo canestro più fallo e ad un canestro di Ranitovic l’Unibasket mette nuovamente la testa avanti (49 – 54). Pierotti chiama i suoi a rapporto ma alla ripresa del gioco è ancora l’Unibasket a spingere sull’accelleratore: una schiacciata di Cukinas e una bomba di Luca D’Eusatchio mandano in affanno la difesa dei falchi ed ancora un libero del pivot baltico ed il centro di Fabio D’Eustachio chiudono la terza frazione di gioco con gli abruzzesi ancora avanti 59 - 64.

Ad inizio di ultimo quarto sono ancora i Frentani a partire con il piede gusto: i punti di capitan Martelli e la tripla di Fabio D’Eustachio fissano a dieci i punti di vantaggio del Lanciano (59 - 69)ma, quando l’esito della gara pare ormai scritto, i padroni di casa si rifanno pericolosamente sotto tornando addirittura a condurre grazie alle tripla di Raupys, Anastasi e Donati (73 -70). Nel momento di maggiore difficoltà il Lanciano si aggrappa ai chili e all’esperienza di Cukinas che viene preso di mira dai lunghi del Foligno e trova due importantissimi giochi da tre (canestro+ fallo). Dalla lunetta non sbaglia neanche Fabio D’Eustachio che riporta a sei (73 – 79) le distanze tra Foligno ed Unibasket. Il solo Rath non basta agli umbri con il Lanciano bravo a capitalizzare dalla lunetta ogni occasione propizia: Agostinone prima e due volte Luca D’Eustachio sono glaciali ed il Lanciano espugna con merito e grande maturità il terreno di gioco di Foligno. Il campionato è ancora lungo e non privo di insidie, ma questo è un bel segnale che l’Unibasket lancia a tutti i suoi avversari.

Lucky Wind Foligno - Unibasket Lanciano 80-87

Foligno: Tosti 19, Rath 12, Mariotti 7, Raupys 23, Karpuk, Guerrini, Anastasi 8, Baldinotti ne, Contardi ne, Mazzoli ne, Donati 2, Marchionni 9. All. Pierotti.

Lanciano: Ranitovic 7, D'Eustachio F. 9, Cukinas 24, Martelli 12, Martino 4, Agostinone 7, D'Eustachio L. 11, Maralossou Dabangadata 2, Mordini 7, Nikoci 4. All. Corà Ass. Borromeo e Cocchini.

Parziali: 17-19, 21-24, 21-23, 21-23.
Progressivi: 17-17, 38-41, 59-64, 80-87.
Usciti per 5 falli: Tosti e Rath (Foligno)

Arbitri: Servillo e Ciaralli

Fonte: ufficio stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: