Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Perugia Basket cade a Pesaro, coach Monacelli ''L’errore che abbiamo fatto è stato quello di spaventarli''

Troppo forte il Bramante. Come da previsione. Perugia (priva di Gomez e Buca) non riesce a bissare il successo di settimana scorsa contro Vasto arrendendosi ad un avversario chiaramente superiore. Dopo un buonissimo approccio nel quale Marsili e soci mettono più di una volta la testa avanti, e più in generale dopo un primo tempo equilibrato, la squadra di casa scappa nel terzo quarto. La scatola nera della partita è lì, nei primi minuti successivi all’intervallo lungo quando la formazione di Nicolini prende il largo con un 8-0 che decide, di fatto, la contesa. Coach Monacelli fa le carte ad una sfida che lo ha comunque soddisfatto:

“L’errore che abbiamo fatto è stato quello di spaventarli - commenta con ironia -. Abbiamo avuto un ottimo approccio, difensivamente la partita l’abbiamo fatta come l’avevamo preparata. Nei primi due quarti abbiamo commesso solo un paio di disattenzioni. Dopo l’intervallo Pesaro ha prodotto una reazione veemente. Ha preso fiducia mentre noi ci siamo demoralizzati. Se devo avere un rammarico è quello di non aver saputo rispondere alla loro prevedibile reazione. Detto questo, non posso non dire che ci siano state delle cose positive, non solo la difesa e l’ approccio ma anche per quanto abbiamo fatto a livello di gioco.

Per tutto il primo tempo è andata benissimo. Le due assenze, alla lunga, si sono sentite, soprattutto quella di Buca. Trevisan ha fatto una partita positiva contro Pipitone. Quando quest’ultimo non era in campo, se avessi potuto contare anche su Dorin con la possibilità dunque di alternare i miei lunghi, avremmo potuto provare ad avere un vantaggio”. 

Bramante Pesaro - Perugia Basket 67-45

Pesaro: Giampaoli 8, Ricci 6, Crescenzi 14, Centis 5, Pipitone 6, Benevelli 8, Gnaccarini 8, Calbini 2, Bertoni 2, Ciaroni 2, Mujakovic 4, Minelli 2. All. Nicolini

Perugia: Ciofetta 4, Righetti L. 7, Righetti T. 5, Marsili 11, Trevisan 9, Versiglioni 3, Pennicchi, Spagnolli 4, Palazzoni, Ragni 2, Hanelli, Minieri. All. Monacelli

Parziali: 10-11, 17-10, 28-11, 12-13.
Progressivi: 10-11, 27-21, 55-32, 67-45.
Usciti per 5 falli: Centis (Pesaro)

Arbitri: Paciaroni e Piancatelli

Fonte: ufficio stampa Perugia Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: