Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Unibasket Lanciano vuole tornare alla vittoria nella sfida interna contro il Bramante Pesaro

Ritrovarsi e tornare alla vittoria: è questo il duplice obiettivo con cui il Lanciano scenderà in campo domenica 9 sul parquet del Palazzetto dello Sport: la truppa di Corà reduce da due sconfitte consecutive vuole riprendere il filo interrotto dopo la grande vittoria di Foligno e conquistare i due punti in palio nella sfida contro la Bramante Pesaro. I rossoneri reduci dalla negativa prestazione nel derby di Vasto, vanno alla ricerca delle proprie certezze e di quegli stessi punti di forza che le permisero di violare il parquet della capolista del campionato.

Il compito non sarà dei più agevoli perché l’avversario di turno è una delle compagini più quotate del campionato: i Bramantini arrivano infatti in Abruzzo con tre vittorie conquistate in altrettanti impegni e forti dell’ultimo successo con Perugia che ha permesso ai pesaresi di portarsi a due punti di vantaggio dal Lanciano attualmente quarto. Il roster affidato a coach Massimo Nicolini possiede diversi elementi interessanti, tra cui i riconfermati Marco Gnaccarini playmaker classe 1981 alla sua 20° stagione da senior, il regista classe ’90 Marco Giampaoli, l’ala forte Giovanni Centis e capitan Mike Bertoni.

A loro si sono aggiunti in estate diversi innesti di qualità provenienti da categorie superiori come il pivot, classe ’94 Vincenzo Pipitone che lo scorso anno ad Orzinuovi si è meritato sul campo la promozione in A2, la guardia - ala Francesco Benevelli rilevato da Vigevano ed i due registi Gabriele Crescenzi e Matteo Ricci entrambi provenienti dal Senigallia. Quelle con la Bramante sono state già dalla scorsa stagione, delle sfide molto esaltanti risoltesi spesso nel finale di partita. Il Lanciano può e deve senz’altro ripartire dal carattere ma anche dalla qualità dimostrata nella gara dell’andata quando capitan Martelli e i suoi violarono la Palestra Galilei con il risultato di 82 a 76.

Fonte: ufficio stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: