Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Urbania, coach Curzi ''Orgogliosi di essere secondi. CI godiamo la pausa e ci prepariamo per il Loreto''

La Pallacanestro Urbania ferma la corsa della lanciatissima Titano San Marino e si conferma al secondo posto in classifica al pari del Montemarciano, a soli 2 punti dalla capolista Todi. Queste le parole, al termine della partita, dell'allenatore durantino Davide Curzi:

"È stata una gara molto avvincente e vorrei per prima cosa fare i complimenti a coach Padovano. Abbiamo incontrato una squadra molto ben allenata, che ha spesso ben sfruttato la maggior fisicità su ambo le parti del campo mettendoci in grossa difficoltà. Il risultato finale credo sia molto figlio di episodi perché di certo San Marino non avrebbe demeritato la vittoria finale. Se siamo stati in grado di portarla a casa, credo sia merito della grande determinazione messa in campo dai miei ragazzi, che grazie all' aggressività difensiva sono stati in grado di appianare in parte il gap fisico.

In attacco abbiamo fatto troppa fatica a trovare trovare tiri puliti, ma San Marino è stata molto brava a chiudere gli spazi, e abbiamo sbagliato qualche tiro di troppo soprattutto nei primi due quarti, mentre nel finale abbiamo realizzato con maggior continuità, anche su azioni fuori dai giochi previsti. Pensare di essere oggi secondi in campionato mi rende orgoglioso dei miei ragazzi, così come dell' intero movimento "Urbania Basket". In una piccola realtà come la nostra, il fatto che ciascuno porti il proprio mattoncino è essenziale per il raggiungimento del risultato. Ci godiamo questa piccola pausa e ci prepariamo per il difficile campo di Baia Flaminia. Il Loreto venderà cara la pelle e noi dovremo dimostrare di non essere quelli dell' andata."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: