Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Tezenis Verona in trasferta sul campo dell'Urania Milano, le parole di coach Diana e Federico Loschi

La Tezenis Verona impegnata sul campo dell'Urania Milano. La presentazione della gara nelle parole di coach Andrea Diana e di Federico Loschi:

Andrea Diana: “L’Urania la possiamo definire come una squadra che non molla mai, capace di batterci all’andata e di battere squadre come Ravenna, Forlì e Udine. Hanno un grande potenziale offensivo, dovuto al fatto che tutti sono in grado di attaccare il canestro, a partire dal playmaker Sabatini che vuole attaccare tutti i possessi, per arrivare al ferro e concludere, o per attirare gli aiuti difensivi e coinvolgere i compagni. Altro attaccante di 1 contro 1 è Raivio, ormai un giocatore esperto di questa categoria e sempre autore di grandi stagioni. Montano è il terzo esterno che completa il quintetto di partenza e a mio parere il giocatore più determinante per questa squadra, dotato di grande talento offensivo può piazzare break importanti. Nel reparto lunghi troviamo Andrea Benevelli, che ho avuto il piacere di allenare alla mia prima esperienza da capo allenatore, ottimo tiratore, e Lynch, centro dominante per questo campionato, in grande crescita nelle ultime partite. 5 titolari con tanti punti nelle mani.

È chiaro, e sembra scontato dirlo, che la nostra difesa sarà l’ago della bilancia. La nostra capacità nel tenere gli uno contro uno, nel proteggere l’area, ed il controllo dei rimbalzi risulteranno fattori decisivi. In fase offensiva dovremo essere bravi a capire quando sarà il caso di spingere e trovare un tiro nei primi secondi dell’azione e quando sarà meglio rallentare il ritmo e costruire con pazienza”.

Federico Loschi: “Arriviamo a questa partita con un periodo felice alle spalle. Aver vinto contro Forlì ed aver giocato buone partite prima di questa ci danno coscienza dei nostri mezzi. Loro giocano molto bene di squadra, non hanno mai perso con grandi distacchi. Sicuramente sarà una gara da non sottovalutare, una battaglia. Con le sei partite nella fase ad orologio c’è la possibilità di ribaltare ancora molte cose, le sei vittorie nelle ultime sette partite ci portano a voler concludere la regular season nel miglior modo per presentarci alla fase ad orologio con posizione e condizione, le migliori possibili”

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: