Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

EuroLeague: l'Olimpia Milano non si sblocca, anche il Khimki passa al Forum

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-02-2020/euroleague-olimpia-milano-sblocca-anche-khimki-passa-forum-600.jpg

Social

L’Olimpia non riesce a sbloccarsi, incappa in un’altra serata di tiro da incubo e non importa se tiene il Khimki molto sottomedia. Nel secondo tempo fa 0/8 da tre nel terzo quarto e trova la prima (e unica) tripla della ripresa solo a 52 secondi dalla fine con Rodriguez per ritornare a meno cinque. La differenza è tutta nella precisione dall’arco, il Khimki è stato efficace fin dal primo quarto, con tanti giocatori diversi, chiudendo 78-69.

IL PRIMO TEMPO – L’Olimpia chiude gli spazi in area, ma si espone sul tiro da tre avversario. Ne mette due Jerebko poi il terzo arriva da Jovic e determina il sorpasso Khimki sul 10-8. Milano risponde con due jumper di Micov. Ma il Khimki continua a segnare da fuori, prima con Shved – sul quale si spende coraggiosamente Cinciarini – poi ancora con Jerebko. Il quarto resta in equilibrio, con Gudaitis che fa sentire la sua potenza dentro l’area, ma il Khimki lo finisce meglio e con due liberi di Shved va avanti 21-16. La precisione nel tiro da tre del Khimki, arrivano anche le triple di Bertans e Timma, scava nove punti tra le due squadre all’inizio del secondo periodo.

Milano reagisce con un canestro in entrata di Roll, poi un layup di Micov su assist di Rodriguez. Ritorna a meno quattro su un’entrata di Della Valle, a meno due con un floater di Rodriguez, giocando qualche minuto con Micov da 4 nominale. La tripla in stepback di Rodriguez riporta l’Olimpia avanti sul 34-33 con timeout di Coach Kurtinaitis. Un gioco da tre di Shved è cancellato da una penetrazione di Rodriguez e poi da un assist dello stesso Rodriguez per Micov. Ma sulla sirena da nove metri Chrus Kramer chiude il tempo con la settima bomba del primo tempo per il 39-38.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia prende tre punti di vantaggio su un alley-oop per Tarczewski e un rimbalzo offensivo di Scola. Dura poco. Il Khimki replica con due entrate, di Shved e Jerebko. Milano si smarrisce un po’ sui due lati del campi e, su un altro canestro di Shved, scivola a meno cinque in un attimo obbligando Coach Messina al timeout immediato. Ma al rientro, il digiuno offensivo prosegue, il Khimki torna a costruire nove punti di vantaggio e Messina usa un ulteriore timeout. La tripla di Timma amplifica il gap, 12 punti, completando un parziale di 15-0, interrotto da un rimbalzo d’attacco convertito da Gudaitis. Un gioco da tre punti di energia di Della Valle rimette in ritmo Milano, ma è frustrato da una tripla allo scadere dei 24″ di Shved.

Alla fine del terzo periodo è 59-51 Khimki. Un jumper di Roll e uno di Rodriguez riportano l’Olimpia a meno quattro all’inizio del quarto periodo. Ma la risposta è un 5-0 di Booker e Bertans. Due liberi di Jerebko ripristinano 11 punti di distacco e una tripla di Bertans vale il 69-57 a metà periodo. Un gioco da tre punti di Tarczewski riduce il divario a sette punti, ma senza continuità offensive e senza triple più di così non è possibile. Il Khimki lavora per procurarsi tiri liberi e conserva un margine di sicurezza anche dopo l’unica bomba del secondo tempo, la terza della gara, per poi vincere 78-69.

Per tabellini e statistiche complete CLICCA QUI

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: