Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Vigor Matelica, Presidente Bruzzechesse ''Per ora sono soddisfatto di quanto fatto, adesso vediamo che succederà''

Le parole del Presidente della Vigor Matelica Stefano Bruzzechesse, intervistato da Giacomo Marini dell'ufficio stampa della società biancorossa.

G: Questa pausa dovuta a cause di forza maggiore può essere un fatto positivo o pensi possa non giovare alla squadra?

S: Siamo ancora in attesa di comunicazioni ufficiali da parte del Governo e della Fip, di sicuro abbiamo lavorato bene durante le 3 settimane di pausa dovute al turno di riposo ed allo stop per la Coppa Italia di LBA e questo si è visto ad Assisi, dove abbiamo imposto il nostro gioco per almeno 35 minuti. Chiaro che questa situazione di emergenza nazionale renderà il tutto più “strano”, sia che si vada nella direzione di giocare a porte chiuse, sia che si decida di sospendere il campionato. (Intervista fatta due giorni fa)

G: Ti ritieni soddisfatto delle scelte tecniche optate per questa annata così “rivoluzionaria” in quasi tutti i settori?
S: Come tutte le scelte sportive, è il campo che da le risposte, quindi per il momento ti dico di sì. Ma oltre ad essere contento delle scelte tecniche effettuate, a partire da coach Lorenzo Cecchini, sono molto soddisfatto delle persone che sono entrate nella nostra grande famiglia: tutti ragazzi molto educati, a modo, con una grande voglia di lavorare e di darsi una mano l’un l’altro, sia fuori che dentro il campo.

G: 1º posto condiviso con Foligno e un gruppo che sembra molto affiatato, se e cosa cambieresti a questa squadra e cosa invece vorresti mantenere in vista di un’eventuale playoff?
S: Cambierei sicuramente le partenze soft e quei momenti di abulia che spesso ci costano parziali pesanti, terrei la garra che ad inizio anno ci ha portato spesso a vincere le partite in rimonta.

G: Indubbiamente questa squadra sta facendo molto bene, come vanno invece la Serie D e i più giovani?
S: Anche se la serie C Gold rappresenta l’apice del nostro movimento, non dobbiamo assolutamente dimenticare la compagine di serie D e le nostre squadre giovanili. Questo gruppo, allenato per il primo anno da Riccardo Porcarelli, è attualmente 6a dietro ad autentiche corazzate (alcune nobili decadute) come Macerata, Pedaso, Ascoli e San Severino, ma siamo molto felici di tale risultato in quanto l’obiettivo di questo gruppo è di far fare la prima esperienza senior a chi sta concludendo il percorso giovanile: infatti, ci sono 3 ragazzi a cavallo tra il 2002 ed il 2003 ad avere un minutaggio congruo, buttati in campo dal coach senza il minimo timore e che ringrazio per questo, più almeno altri 2 stanno sgomitando per scalare le gerarchie. Nel settore giovanile, siamo presenti con 4 gruppi (U18, U16 Gold, U15 e U13) e mi dispiace non avere anche un gruppo U14, ma purtroppo i numeri sempre più risicati non ci favoriscono nello strutturare come vorremmo il nostro percorso formativo. Comunque, siamo in corsa sia con U18 (svolta in collaborazione con il CUS Camerino ed allenata da Lorenzo Cecchini e Fausto Carsetti) che con U16 per la vittoria del campionato, l’U15 è un gruppo che sta crescendo al di là dei risultati e la 13 sta facendo divertire tutti con un campionato mozzafiato, arrivando a lottare con big come Stamura Ancona e VL Pesaro. Detto in un numero, oltre il 73% di vittorie complessivo nel settore giovanile, che testimonia per l’ennesimo anno la qualità del lavoro svolto da Coach Andrea Pecchia con i nostri ragazzi più piccoli.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: