Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Nel silenzio del PalaGuerrieri la Janus Fabriano supera la Sutor Montegranaro

Il rumore del pallone che sbatte a terra, il cigolio delle scarpe che sfregano sul parquet, le voci degli interpreti e dei coach, queste le uniche interruzioni di un silenzio assordante, quasi surreale, che aleggia per tutto il PalaGuerrieri nella serata di sabato 7 marzo. Si affrontano Fabriano e Montegranaro, nella ventiquattresima giornata di Serie B Old Wild West, la prima per dimostrare che la sconfitta di Cento è stata utile per avere coscienza delle proprie capacità, la seconda per ritrovare il piglio che l’aveva caratterizzata nelle prime fasi del campionato.

Entra bene in partita la Sutor, la sua punta di diamante Caverni è infallibile, a cui si aggiunge un ottimo Rovatti autore di dieci punti nel solo primo periodo; serve alzare i ritmi in difesa e insieme a qualche scorribanda di Paolin, la Janus torna a -3 sulla sirena dei 10’. È nella seconda frazione che esce fuori la vera Ristopro: serrata nella propria metà campo ed efficace in attacco, in particolare con Garri e Radonjic; gli ospiti cercano di rimediare con Lupetti, ma i cartai concedono soltanto 5 punti. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 34-27.

Prosegue, al rientro sul parquet, il buon momento fabrianese, tanto che sulla tripla di Radonjic i padroni di casa giungono sul +15; è il solito Caverni a riaprire la partita, con una serie di triple, che permettono ai gialloblu di tornare a contatto. Non si lascia impressionare la Janus, capace di riportare a +9 il gap sul canestro del capitano Fratto al termine dei 30’. Non c’è partita nell’ultimo periodo, i biancoblu concedono soli 2 punti nei primi sette minuti (9 totali), e sfruttando il brutto momento avversario scappano via a +20 con Fontana e Paolin artefici dell'allungo con canestri da fuori e nel pitturato. Fabriano vince, riscatta la sconfitta di Cento e vola in vetta alla classifica, il tutto in un PalaGuerrieri insolitamente silenzioso, un colpo al cuore per il tifo fabrianese e per il basket in generale. In attesa di direttive della Lega, la Janus si preparerà per affrontare la corazzata Piacenza, sperando di ritrovare il bel palcoscenico gremito che merita la palla a spicchi.

Ristopro Fabriano - Sutor Premiata Montegranaro 82-62 (21-22, 13-5, 28-26, 20-9)

Ristopro Fabriano: Luca Garri 13 (4/9, 1/1), Todor Radonjic 12 (2/5, 2/2), Francesco Paolin 12 (3/6, 2/4), Edoardo Fontana 11 (2/4, 1/3), Niccolò Petrucci 11 (5/6, 0/2), Daniele Merletto 8 (1/3, 1/4), Francesco Fratto 8 (2/7, 0/3), Maurizio Del testa 5 (1/2, 1/4), Luigi Cianci 2 (1/1, 0/0), Alfonso Zampogna 0 (0/1, 0/1), Gianluca Cicconcelli 0 (0/0, 0/0), Leonardo Pacini 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 16 / 18 - Rimbalzi: 43 12 + 31 (Luca Garri 10) - Assist: 6 (Todor Radonjic, Francesco Paolin, Edoardo Fontana , Daniele Merletto, Francesco Fratto, Maurizio Del testa 1)

Sutor Premiata Montegranaro
: Michele Caverni 20 (2/6, 5/10), Andrea Rovatti 19 (4/9, 3/8), Riccardo Lupetti 8 (2/5, 1/3), Valerio Polonara 5 (1/1, 1/3), Francesco Ciarpella 4 (0/1, 0/0), Alessandro Panzieri 3 (0/3, 1/3), Matija Jovovic 2 (0/1, 0/4), Jacopo Ragusa 1 (0/4, 0/0), Riccardo Di angilla 0 (0/1, 0/1), francesco Villa 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 13 - Rimbalzi: 34 9 + 25 (Valerio Polonara 10)

Giacomo Marini
Ufficio stampa Janus Basket Fabriano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: