Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Vasto Basket da il ''rompete le righe'' e chiude anticipatamente la stagione

Decisione difficile e sofferta, presa da chi vive la palla a spicchi da tantissimi anni. Non è semplice dire a tutti “è finita qui” soprattutto da degli innamorati come noi. Ma in determinate circostanze si deve avere la forza di mettere un punto. Vasto Basket ,alla luce della delicata situazione creatasi in Italia e nello sport a seguito dell’emergenza nazionale scaturita dal Covid-19, chiude anticipatamente la stagione sportiva, dalla Serie C Gold passando per il settore giovanile fino ad arrivare al minibasket.

Decisione doverosa viste e considerate le misure stringenti che, giustamente, il nostro stato ha imposto. La cosa fondamentale era tutelare la salute e la tranquillità dei nostri ragazzi, staff tecnico e dirigenziale. Purtroppo alla luce dei fatti è inutile creare false aspettative, al momento non si potrà definire come e quando si potrà tornare in campo e soprattutto se si rientrerà. A tal proposito crediamo che nessuno, nemmeno i più alti vertici dello sport italiano, riusciranno a darci risposta e allora, a questo punto, non ci resta che dare l’ok ai nostri ragazzi per far rientro in patria o nelle proprie sedi di residenza.

Jure Brajkovic è già rientrato in Croazia, coach Mike Del Vecchio e l’assistente La Rocca hanno fatto rientro nelle proprie abitazioni cosi come Daniele Ciambrone che proprio ieri ha salutato Vasto per far ritorno ad Ostia. Cogliamo l’occasione per far riflettere gli organi competenti ad un giusto stop definitivo del campionato. In ogni caso, qualsiasi scelta verrà fatta una cosa è certa: Vasto Basket non può accollarsi il peso di una responsabilità umana e civile di questo spessore. Nella speranza che la situazione sul nostro territorio (e nel mondo) migliori, con l’amaro in bocca salutiamo tutti e diamo appuntamento a tempi migliori. Torneremo a fare canestro… insieme!

Fonte: ufficio stampa Vasto Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: