Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

VicePresidente Fip Gaetano Laguardia ''Ora non ha senso parlare di futuro. Se giochiamo dobbiamo poterlo fare a porte aperte''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/17-03-2020/vicepresidente-gaetano-laguardia-senso-parlare-futuro-giochiamo-dobbiamo-poterlo-fare-porte-aperte-600.jpg

Social

E' stato il vicepresidente FIP Gaetano Laguardia a parlare oggi attraverso un'intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

GLI SCENARI FUTURI

"Parlare ora, con il picco dei contagi che, a quanto sembra, non è stato ancora raggiunto, credo sia assolutamente prematuro. La nostra idea è di avere un summit con tutte le parti in causa subito dopo Pasqua, per capire il da farsi. Riguardo i campionati regionali, questi potrebbero subire una riduzione; riguardo quelli nazionali, invece, vorremmo portarli a termine. Stiamo valutando tutto quello che possiamo fare, anche cambiare le regole e ridurre il numero di partite in programma. Finché però non avremo un quadro chiaro sull’evoluzione della pandemia, sarà tutto inutile. Ripeto, noi vorremmo portare a termine almeno i campionati più importanti, ma in questo momento la salute ha la priorità."

SCUDETTO IN CAMPO NEUTRO

"Se riuscissimo a giocare anche partite, per lo scudetto potremmo pensare a sfide tra le prime quattro in campo neutro. Una cosa per me è sicura: se giochiamo, dobbiamo poterlo fare a porte aperte. Per quanto riguarda invece l'assegnazione dello scudetto nel caso l'attività non riprendesse dovremmo fare una scelta difficile. La soluzione più semplice sarebbe annullare tutto, ma secondo me non sarebbe la più giusta. Poi è chiaro che se ci sono rischi annulliamo tutto e su questo non sono discussioni".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: