Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Vicepresidente FIP Gaetano Laguardia ''La FIP farà un passo verso le società''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/03-04-2020/vicepresidente-gaetano-laguardia-fara-passo-societa-600.jpg

Social

Il vicepresidente vicario della FIP Gaetano Laguardia attraverso le colonne de La Prealpina, secondo quanto riportato da SB Daily, ha parlato della situazione della stagione presente e delle scelte future che la FIP vuole portare avanti in vista del 2020/21.

“Per serie A e A2 aspettiamo indicazioni da Lega Basket e LNP, ma il presidente Petrucci ha chiesto di avere risposte in tempi rapidi, possibilmente prima di Pasqua, per una decisione definitiva. La ripresa dell'attività non può essere del tutto esclusa, ma ad oggi mi sembra improbabile” il pensiero del numero 2 della Federbasket sulla stagione in corso. Nel Consiglio Federale del 15 aprile annunciate novità in favore dei club: “Il presidente Petrucci sta raccogliendo suggerimenti e informazioni da parte dei consiglieri, dei comitati regionali e delle leghe e proporrà qualche iniziativa concreta in favore delle società. Nel limite delle possibilità concesse da un bilancio FIP che sarà anch'esso in sofferenza, vogliamo dare un segnale concreto di vicinanza ai club e cercare di far circolare un po' di entusiasmo”.

Per quanto riguarda il format dei campionati, partendo dalla serie A in giù, sarà tutto legato al numero di iscritte che al momento non è prevedibile: “Sulla serie A non posso pronunciarmi perchè sarà una decisione congiunta, diciamo comunque che l'obiettivo è quello di proporre un numero pari con la preferenza a quota 16. Certo se tutte e 17 le aventi diritto si iscrivessero con i requisiti giusti non potremmo respingere nessuno. Per gli altri campionati, a partire da quelli nazionali di A2 e B, ci piacerebbe fissare un termine anticipato, diciamo attorno al 30 maggio, nel quale esprimere un'indicazione su quale campionato si vuole disputare senza però formalizzare l'iscrizione. In generale il format dei campionati sarà definito solo dopo la chiusura delle iscrizioni e in funzione del numero di partecipanti; stiamo studiando le modalità per concedere massima flessibilità, al momento però oggi è molto difficile fare calcoli”.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: