Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

De' Longhi Treviso, Max Menetti ''Treviso conserverà tutta la sua passione e l’attaccamento alla squadra che ha dimostrato''

Max Menetti, allenatore della De' Longhi Treviso, ha parlato a La Tribuna di Treviso della sospensione definitiva del campionato, ma anche del prossimo futuro. Questi alcuni dei suoi pensieri più significativi:

"Malinconia, naturalmente in senso sportivo, legata al motivo per cui abbiamo finito così presto. Ma pensando a tutto ciò che sta succedendo nel mondo è ancora peggio. Era un campionato che stava andando come speravamo, adesso speriamo solo di poter ricominciare a settembre. E’ ancora molto presto per parlare di ripartenza, siamo ad aprile: la società sarà certo focalizzata su come chiudere con la massima serietà, come ha sempre fatto, rispettando gli impegni. Poi ci sarà tanto tempo: gli sviluppi voglio credere saranno assolutamente positivi e con meno incognite possibili". 

CONSEGUENZE FINANZIARIE

"Non c’è dubbio. Paolo Vazzoler e Giovanni Favaro (presidente e dg, ndr) sono al lavoro per rispettare tutti gli impegni, anche economici, e per consentire a ognuno di continuare la nostra attività. Ci sarà il problema di ricominciare, ma sono convinto che Treviso conserverà tutta la sua passione e l’attaccamento alla squadra che ha dimostrato. A maggior ragione adesso".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: