Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Assisi, coach Gianmarco Piazza fa un bilancio della stagione giovanile e senior

“Dopo lo stop definitivo dei campionati, sia regionali che nazionali che era inevitabile salvaguardando la salute di tutti, direi che questo campionato di C Gold ci ha fatto capire molte cose da ciò che potevamo essere, partiti con grande entusiasmo dopo la cavalcata trionfale dello scorso anno abbiamo raccolto inizialmente ottime prestazioni e anche tanti successi, poi per varie vicissitudini di infortuni e di inesperienza non siamo stati in grado di reggere l'alto livello fisico e mentale che il campionato richiedeva.

Sarebbe stato bello - scrive Gianmarco Piazza - mantenere la categoria sul campo, ma sicuramente faremo tesoro degli errori fatti e farei un plauso a tutti i ragazzi perchè nonostante i momenti di grande difficoltà hanno sempre dimostrato grande attaccamento alla causa e non si sono disuniti. Tutto ciò non dico che era preventivato, ma ci poteva stare al solo 3° anno dalla nascita della società, ci siamo trovati catapultati, grazie ai successi conquistati in campo nel 4°campionato Nazionale dove abbiamo affrontato società con tradizione e roster con un elevato tasso tecnico e fisico”.

È un Gianmarco Piazza a tutto tondo: “Sappiamo bene che la prima squadra è un veicolo importante per tutti e in effetti cosa molto importante è che alcuni giocatori che rappresentano la pianta stabile della squadra sono coinvolti nel nostro settore giovanile come allenatori/istruttori facendo così da collante. Reputo - dice il coach angelano - la vicinanza dei tanti piccoli mini atleti iscritti che continuano costantemente a crescere sposando il nostro progetto IL NOSTRO PUNTO DI FORZA”.

“Merito di tutto ciò va dato agli allenatori del settore giovanile e del minibasket che in questa stagione hanno svolto un lavoro egregio sia da un punto di vista tecnico che di aggregazione sociale. Siamo riusciti - dice - a strutturarci seguendo tutti i gruppi con due allenatori e mettendo a disposizione anche un preparatore, ma cosa molto importante è che siamo riusciti a partecipare a tutti i campionati giovanili (anche femminile) e addirittura visto l'elevato numero di atleti in qualche categoria siamo riusciti a fare anche due squadre dando a tutti la possibilità di esprimersi e divertirsi. Per la prima volta - continua Piazza - abbiamo partecipato ad un campionato di Eccellenza giovanile U15 dove i ragazzi si sono abituati a trasferte fuori regione, e a confrontarsi con il livello marchigiano dove hanno affrontato i pari età di società come VL Pesaro, Stamura Ancona, Montegranaro giusto per citarne alcune manifestando dopo una prima fase di rodaggio al livello interregionale una crescita costante e togliendosi qualche bella soddisfazione.

Diciamo poi che tutte le squadre si sono ben comportante dai più grandi dell'U18 (molti coinvolti anche nella nostra squadra di Promozione che era in vetta al campionato) che dopo il 2° posto nella prima fase stava iniziando la seconda fase della stagione, così fino ai più piccoli "Pulcini" del minibasket che avevano da poco tempo iniziato a fare le loro prime partite prima dell'interruzione ma che sicuramente avranno una vita davanti ancora per confrontarsi e divertirsi. Il buon lavoro fatto con costanza dagli allenatori ma soprattutto dai ragazzi - sottolinea - ci ha permesso in questo anno di avere anche degli atleti selezionati sia per il Centro Tecnico Federale, sia per la rappresentativa Umbra e addirittura abbiamo ricevuto una convocazione per un ragazzo del 2006 per un raduno del Centro Tecnico Nazionale.

Per quanto riguarda le squadre Senior di ogni livello si spera in qualche riforma o modifica da parte della Federazione in aiuto delle società poichè sicuramente ci saranno ripercussioni economiche per tutto l'intero movimento dopo che si era raggiunto un ottimo livello qualitativo e organizzativo che a mio avviso sarebbe continuato a crescere negli anni a seguire. Mentre per quanto riguarda l'intero settore giovanile - conclude l’allenatore rossoblu - da Responsabile Tecnico vorrei dire un "GRAZIE" a tutti gli allenatori per il lavoro svolto ed ai ragazzi di stare sempre pronti e continuare ad allenarsi, divertirsi usando spesso anche la fantasia con i tutorial che vi stiamo inviando perchè appena tutto sarà terminato e si potrà tornare a svolgere l'attività in assoluta sicurezza Gianmarco, Giovanni, Nicola, Francesco (Ciccio), Claudio, Marco, Francesco (Santa), Tommaso, Francesco P. e Monica vi aspetteranno per proseguire ciò che non abbiamo terminato, con ancora più entusiasmo ed energia!”.

Fonte: ufficio stampa Virtus Assisi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: