Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Bologna, coach Djordjevic ''Parlare dell'assegnazione dello scudetto conta poco''

In un'intervista rilasciata a La Stampa Sasha Djordjevic, allenatore della Virtus Bologna è tornato a parlare della sospensione del campionato e della decisione di non assegnare lo scudetto.

CHIUSURA DELLA STAGIONE

"Decisione che non è né giusta e né sbagliata, ma dovuta alla situazione drammatica che stiamo vivendo. Ogni giorno leggiamo il dato dei deceduti o dei contagiati: non sono numeri, ma persone che ci stanno lasciando. Roba forte, tragica. Ho il massimo rispetto per le decisioni degli enti superiori e noi professionisti dobbiamo accettarle senza polemiche."

SCUDETTO

"Siamo tutti competitori, ci piace vincere con merito. Così come non ci dispiace perdere e stringere la mano ad avversari che si rivelano più forti. A tutti noi della Virtus sarebbe piaciuto moltissimo continuare questa stagione e cercare lo scudetto sul campo. Nella storia resterà che eravamo primi con un buon margine sulle inseguitrici e l'aver ricreato un grandissimo feeling con i tifosi. A Bologna, anche con la risalita della Fortitudo, l'ambiente era tornato magico. In un momento così tragico, parlare dell'assegnazione di uno scudetto a tavolino conta poco. Mi piacerebbe, però, che venissero riconosciuti gli sforzi di chi investe tanto nel basket."

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: