Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Lucky Wind Foligno in tempo di quarantena

I giorni passano e la quarantena è certamente sempre più dura da sopportare. E se lo è per gli adulti, lo è ancora di più per i ragazzi e per i bambini che si vedono privati della possibilità di giocare e sfogare tutte le loro energie nel campo come vorrebbero. Lo staff UBS fin dai primi giorni si è impegnato, per quanto possibile, a rimanere in contatto con i ragazzi, dapprima indicando modalità di allenamento “fatto in casa”, attraverso sedute fisiche e proposte o sfide di tecnica, per farsi trovare pronti non appena si potrà fare allenamento. Attraverso i social si cerca di coinvolgere e in qualche modo intrattenere, tutti quelli che fanno parte del nostro grande movimento: da montaggi video a piccoli quiz sulla nostra storia fino ad arrivare all’ultimo “contest” in cui si chiede di votare il proprio beniamino biancoazzurro dagli albori fino ad oggi.

Negli ultimi giorni poi, la prima squadra, lo staff con i dirigenti e tutti i gruppi giovanili sono stati convocati in altrettante videochat di gruppo in cui, seppur virtualmente, ci siamo ritrovati vicinissimi, e abbiamo avuto modo di sentirci di nuovo un po’ squadra. Argomenti di discussione i più svariati, tra un po’ di timidezza per il mezzo nuovo e un po’ di confusione (soprattutto i più piccoli), si è parlato di come si trascorrono le giornate tra Play Station e lezioni on line, tra riflessioni sul futuro e nuove proposte di allenamento, tra un quiz a premi e una presa in giro. Dare un riferimento certo ci è ancora impossibile ma quello che è sicuro è che noi ci faremo trovare pronti a ripartire, le modalità le definiremo quando potremo ma ci inventeremo qualcosa per tornare a divertirci correndo dietro ad un pallone a spicchi. Che sia all’alba o al tramonto, all’aperto, al campetto o in palestra, torneremo a giocare, aspettando il momento in cui potremo di nuovo essere uniti davvero.

Fonte: ufficio stampa Ubs Basket Foligno

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: