Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La LegaBasket propone un numero maggiore di stranieri in Serie A?

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport-Stadio nell’assemblea di LBA che si è svolta ieri sarebbe stato proposta una diminuzione degli italiani obbligatori nella prossima stagione. La motivazione sarebbe nell'obiettivo di aumentare il livello del campionato, considerata che la qualità attuale dei giocatori italiani non sarebbe di livello adeguato. Nello stesso articolo viene fatto però notare come a causa dell'emergenza Coronavirus, molti giocatori americani potrebbero preferire di rimanere negli Stati Uniti per giocare in G-League, anche ad ingaggi inferiori, piuttosto che venire in Italia. E questo potrebbe provocare un abbassamento del livello dei giocatori americani nel nostro campionato. Senza considerare lo scontro possibile con la Fip nel momento in cui dovrebbe essere presentata tale proposta.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: