Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, Claudio Capone è il nuovo allenatore della Magic Basket Chieti

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/27-06-2020/ufficiale-claudio-capone-allenatore-magic-basket-chieti-600.jpg

Social

Il lavoro del DG Merletti procede in maniera decisa e spedita. Tante le novità che siamo pronti ad annunciarvi ma intanto arriva l'ufficialità della notizia che molti aspettavano. Il circolare di voci e le varie indiscrezioni confermano quanto interesse suscitava questa figura.

Claudio "Moses" Capone
sarà il prossimo capo allenatore della nostra squadra che militerà per il 3° anno nel campionato di Serie C Gold.

Teatinità.
La società neroverde ha voluto guardare all'interno della propria famiglia per affidare un ruolo così importante ricoperto da anni da un professionista quale Renato Castorina, ha voluto basarsi sulle proprie radici e sulla propria identità. Ha scelto un teatino che ha portato il nome della nostra città nel mondo del basket italiano ed internazionale.
Nasce proprio a Chieti il suo nomignolo "Moses" che tutti conoscono, datogli dai suoi amici del campo del Sacro Cuore, che lo associavano a Moses Malone che in quegli anni incantava l'NBA.

Leggenda.
Non serve sicuramente rimarcare la carriera da giocatore di Capone. Per una quindicina di anni ha calcato campi prestigiosi in tutta Italia vestendo le casacche di squadre blasonate militanti in serie A1 ed A2, quali JuveCaserta, Aurora Desio, Aresium Milano, Virtus Roma, Scandone Avellino. Indimenticabili le sue bombe da metà campo allo scadere che portarono alla promozione Arese (poi diventata Milano) ed Avellino, dove tutt’oggi è un idolo. Entra a far parte della Nazionale Italiana Master con cui partecipa ai campionati Europei e Mondiali. Vince la medaglia d'oro ogni volta in cui è nel roster: nel 2010 in Croazia, nei seguenti 4 anni in Brasile, Lituania, Grecia e Repubblica Ceca. Non ha mai perso una finale quando era in squadra, conquistando 7 titoli: 4 europei e 3 iridati, l'ultimo nel 2017 quando il play-guardia teatino, a 52 anni, diventa ancora una volta, campione del mondo over-50 battendo la Russia a Montecatini davanti ad oltre 1000 spettatori. È uno dei pochi giocatori italiani ad aver superato quota 10.000 punti nei campionati FIP. Una leggenda.

Scommessa.
Claudio Capone alcuni anni fa si approccia al difficile ruolo di allenatore per trasmettere tutta l'esperienza acquisita negli anni. Inizia a lavorare con i più giovani, dal minibasket al settore giovanile, nel Village Basket del nostro amico Angelo Coccia e nell'Intrepida Ortona. Proprio qui assume l'incarico di capo allenatore nella squadra militante in serie D. La scorsa estate Claudio, fortemente voluto dal Presidente Milillo, abbraccia il progetto Magic andando a rafforzare lo Staff tecnico e lavorando sui giovani talenti del settore giovanile a fianco di coach Bonvecchio. Da subito mostra perfetta integrazione nella realtà e nel concetto della società teatina, da subito mostra entusiasmo e professionalità nel ruolo affidatogli, da subito entra, quasi prepotentemente, in famiglia, come se ci fosse sempre stato. Ed è proprio su di lui che il Presidente Milillo e il DG Merletti, insieme a tutto il direttivo della società, hanno voluto scommettere.

È la prima esperienza per Capone come capo allenatore in C Gold, in una realtà che negli anni si è resa sempre più protagonista e ha acquistato sempre maggiore credibilità nella propria regione e al di fuori di questa. Claudio incarna perfettamente l'idea di identità societaria che il nuovo Direttore Generale ha voluto mettere tra gli obiettivi prioritari della sua missione. Un ruolo impegnativo, pieno di responsabilità ma allo stesso tempo una sfida ed un'opportunità entusiasmante. Un ruolo che darà al teatino la possibilità di dimostrare e palesare il proprio valore anche in qualità di coach, valore di cui la Magic è convinta e che rende questa scommessa, una scommessa vincente. Claudio Capone si è mostrato da subito onorato e fortemente motivato per questa nuova avventura.

"Ho sempre creduto che la vita è condizionata dalle opportunità, a volte le vai a cercare, altre volte vengono da te, ma sarai sempre tu a decidere quale scelta fare. Oggi sono felice di affermare che la scelta del Magic nei miei confronti non può che rendermi orgoglioso, perché è il modello di società che ho sempre sostenuto come riferimento per la città di Chieti aldilà della categoria. Qui ho ritrovato i valori perduti dell'appartenenza, coesione, umanità. Ci sono ex giocatori della storica pallacanestro teatina, persone che hanno vissuto, dentro e fuori il campo da basket, la vera passione per questo sport, ci sono dirigenti che mi hanno visto crescere e sostenuto nel mio percorso da giocatore. Questa è una Famiglia prima che una società, non servono lettere di ringraziamento, so che una stretta di mano, un saluto o un caffè basteranno per capirsi o confrontarsi.
Iniziare questo nuovo percorso sarà difficile ma stimolante. Io ci credo fortemente e sarò sempre il primo a dare l'esempio."

Claudio da settimane è a lavoro nel nostro PalaDayco e si sta relazionando con il DG Merletti su quelle che saranno le novità che nei prossimi giorni annunceremo. Non possiamo che fargli un enorme in bocca al lupo augurandogli di godersi a pieno quest'esperienza, portando tutta la sua passione, la sua esperienza e il suo carisma all'interno della squadra che parteciperà al prossimo campionato di C Gold. Buon lavoro Claudio! 

Fonte: ufficio stampa Magic Basket Chieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: