Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, si separano le strade del Cus Camerino e di coach Massimo Formentini

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/22-07-2020/ufficiale-separano-strade-camerino-coach-massimo-formentini-600.jpg

Social

Finisce con un arrivederci la storia d'amore tra Massimo Formentini e il CUS Camerino. Tanta stima verso un allenatore di cui la piazza e la gente di Camerino si è affezionata fin dal primo giorno. Una storia iniziata il 15 agosto del 2017 con la telefonata del direttore sportivo del CUS Camerino Basket Angelo Abbracciavento e suo ex giocatore nel 2012 quando vinsero il campionato che porto' San Severino in serie C.

Uno dei motivi per cui il Coach accetto' di allenare i Camerti fu quello di portare entusiasmo ad una città fortemente colpita dal terremoto. Un percorso lungo 3 anni che ha visto il cus sempre ai play off ma sopratutto un importante percorso di crescita per tanti giocatori che grazie alla sua esperienza sono migliorati e cresciuti. Il Cus Camerino ringrazia Coach Formentini e gli augura il meglio per il suo futuro, sperando un giorno di riaverlo ancora qui.

Le parole di Massimo: "Sono stati 3 anni molto belli ed intensi. Nella mia scelta di allenare a Camerino ha pesato molto il terremoto.
Questo terribile evento lo puoi capire solo quando sei in queste bellissime zone delle marche. Volevo essere utile a ragazzi che hanno, tuttora, una vita di disagi. Una volta qui ho scoperto il più bel centro sportivo delle marche. Allenare mentre c'è chi gioca a ping pong, chi fa judo, atletica, beach etc, è stato davvero splendido.
Non ho mai allenato in un un posto così bello e completo e le vittorie e le sconfitte passano in secondo piano qui a Camerino.
Sono convinto che il nostro è solo un arrivederci.”

Fonte: ufficio stampa Cus Camerino 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: