Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, l'americano Samuel Burt rimane alla Magic Basket Chieti per la prossima stagione

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/25-07-2020/ufficiale-americano-samuel-burt-rimane-magic-basket-chieti-prossima-stagione-600.jpg

Social

La Magic Basket Chieti comunica ufficialmente che Samuel Burt vestirà la casacca nero-verde nella prossima stagione di C Gold. Americano, viene dal Minnesota ma con passaporto Ungherese, ala classe 1994, non è sicuramente una novità per la società teatina. Arriva infatti a Chieti a fine febbraio 2020 come rinforzo per la squadra in vista dei playoff, ma è sfortunato perché dopo qualche settimana di allenamento arriva lo stop definitivo della stagione causa Covid. Da subito sono emerse le sue qualità sia caratteriali che tecniche. Atletico, concreto, professionale e con una totale dedizione e forza di volontà.

Da febbraio non se n’è più andato da Chieti, sperando di poter rimanere anche per la stagione successiva, desiderio che poi è diventato realtà. La sua ultima esperienza l’ha visto approdare nei Fresno Pacific Sunbirds, squadra dell’omonimo college in California, dove è rimasto per 2 anni. Nella seconda stagione è stato capitano della squadra ed è stato premiato con numerosi riconoscimenti. Da lì si è dedicato ad un percorso di crescita tecnica e miglioramento nella sua città Minneapolis.

Per Sam Burt la Magic è stata amore a prima vista: “Il giorno in cui sono arrivato in Italia ho provato un enorme senso di gratitudine. Sapevo sarebbe diventato un nuovo viaggio da aggiungere positivamente alla mia vita. Quando sono arrivato a Chieti ho conosciuto Enzo, il Presidente, e la società e siamo andati a cena; durante questa cena mi sono sentito subito il benvenuto e parte della famiglia anche se non ero ancora ufficialmente nel team. Quella sera ho assaggiato diverse specialità abruzzesi, gli arrosticini per esempio. Il mio stomaco non poteva essere più felice e anche se stavo per esplodere, ho avuto il presagio di tutta la gentilezza e altruismo che sarebbero venuti. Questa gentilezza e disponibilità hanno contribuito a rendere per me Chieti una casa e a guadagnare la mia completa fiducia e passione per aiutare Enzo e la sua società a raggiungere altri importanti traguardi”.

Sam non ha mai nascosto la sua volontà di rimanere a Chieti per mostrare le sue qualità: “Non penso potrei vedermi offrire le mie doti altrove se non qui, dopo tutto quello che la società ha fatto per me durante questo periodo difficile. Sono una persona leale, la lealtà è uno dei valori principali su cui baso la mia vita. Se vedo che si vuole il mio miglior interesse, io ripagherò quest’amore in ogni modo possibile. Sento che ho bisogno di dare alla società quello che merita proprio per questo motivo. Il mio apprezzamento verso questa città e questa società rende le mie convinzioni ancora più forti e avere un “perché” rende questo gioco che amiamo ancora più piacevole.”

Nonostante i tanti cambiamenti della prossima stagione, l’ala americana non si mostra affatto preoccupata, anzi ancora più fiducioso e carico: “Voglio già veramente bene a Claudio perché lui è un allenatore di giocatori, lui ha quella esperienza del gioco ed è un vero competitore. Vuole il meglio da noi, lo so per certo, e so che dedicherà completamente se stesso per guidare il team verso il successo. Credo molto in Claudio! Anche Coach Michael sarà un punto forte del nostro attacco, ci terrà concentrati e preparati il più possibile. Lui ha una mente sveglia e di duro lavoratore, è brillante. Ho avuto modo di trascorrere del tempo con Michael ed ho apprezzato la sua energia. Noi andremo veramente d’accordo e spero di imparare il più possibile dallo staff di quest’anno.” Parlando dei suoi obiettivi: “L’unico obiettivo veramente importante da menzionare è di vincere il campionato! Voglio che le altre squadre del campionato sappiano, quando giocano con Chieti, che stanno affrontando la squadra meglio allenata e che lavora più sodo. Non sarò timido a riguardo, nessuna scusa, voglio vincere questo campionato e voglio che le altre squadre lo sappiano.”

Grande motivazione quella di Burt che rendono orgoglioso il Presidente Milillo: “Abbiamo subito avuto modo di apprezzare Sam per la bella persona che è: solare, educato, buono. È sempre riuscito a fare amicizia con chiunque nella società nel giro di pochissimi minuti. È importante all’interno di un team. L’ho accolto in famiglia spontaneamente e sentire tutto questo sincero attaccamento verso i colori nero-verdi mi lusinga tantissimo. Io credo molto in Sam Burt, so che sarà in grado di mostrare in campo tutte le sue qualità tecniche su cui ha lavorato sodo negli ultimi anni e di dimostrare il frutto dei suoi sacrifici. È un ragazzo che ci crede e che crede nella società, sono felice di averlo in squadra.”

Il DG Merletti definisce Burt determinante all’interno del team : “Sam Burt è un giocatore sconosciuto e questa sarà la sua forza perché metteremo in campo un giocatore che non è scoutizzabile, un giocatore di cui non abbiamo video, immagini, un giocatore duttile. Noi però sappiamo chi è lui e quello che potrà darci perché lo abbiamo visto in campo in questi mesi che si è allenato. Si è allenato in sordina, senza fare troppo rumore, con grande umiltà, grande dedizione e grande volontà, e sta continuando a farlo. Ha investito molto su se stesso andando a studiare anche da allenatori all’estero perché quello che lui dice è quello che lui vuole. Lui vuole sorprenderci, lui vuole regalarci tante vittorie. È un giocatore che vuole dimostrare a se stesso e tutti quanti gli altri il valore dell’essere sconosciuto e lo dimostrerà sul campo. Sam Burt, come tutti gli altri giocatori del nostro team, sarà determinante perché la nostra squadra è fatta da giocatori determinati, che hanno fame e stanno dimostrando attaccamento al nostro progetto.”

Sam si sta allenando al PalaDayco da appena è tornato possibile farlo, e lo sta facendo con il massimo impegno, da solo, con coach Capone e con coach Magagnoli. A Chieti si sente a casa, è carico e non vede l’ora di scendere in campo con la nostra divisa. Gli auguriamo di ottenere il massimo da questa stagione. 

Fonte: ufficio stampa Magic Basket Chieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: