Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Brescia, al via i primi allenamenti a ranghi ridotti

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/04-08-2020/pallacanestro-brescia-primi-allenamenti-ranghi-ridotti-600.jpg

Social

Seppure a ranghi decisamente ridotti, hanno preso il via i primi allenamenti della Germani Brescia. Al PalaLeonessa A2A sono stati 5 i giocatori che hanno iniziato la propria attività sotto l’occhio attento dello staff tecnico, guidato da coach Vincenzo Esposito, dai suoi assistenti Giacomo Baioni, Matteo Cotelli e Gianpaolo Alberti e dal preparatore atletico Luciano D’Ancicco.

Sul parquet dell’impianto di via Caprera erano presenti Luca Vitali, Brian Sacchetti, Giordano Bortolani, Salvatore Parrillo e Andrea Ancellotti, che hanno iniziato a scaldare i motori in vista dell’inizio della nuova stagione, fissato per il prossimo 27 agosto con le prime partite della Supercoppa italiana.

“Con i cinque giocatori che erano in campo, è stato svolto un lavoro di riatletizzazione condotto da nostro preparatore atletico, Luciano D’Ancicco, e di riattivazione, sia in mattinata che nel pomeriggio – spiega Giacomo Baioni, assistant coach della Germani -. Nel pomeriggio, inoltre, si sono svolte sedute di tiro e tutti i giocatori sono visibilmente in buona condizione. Domani i presenti proseguiranno con il programma specifico: i giocatori andranno in piscina la mattina e nel pomeriggio torneranno in campo, sempre sul parquet del PalaLeonessa A2A”. 

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: