Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Giulia Basket, in arrivo una conferma e cinque colpi di mercato

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/17-08-2020/giulia-basket-arrivo-conferma-cinque-colpi-mercato-600.jpg

Social

Il Giulia Basket si appresta a definire diversi colpi di mercato che andranno a comporre il roster a disposizione di coach Andrea Zanchi. L'unico superstite del gruppo che ha affrontato lo scorso campionato sarà l'ala Enrico Gobbato, ala classe 1998 nell'ultimo campionato protagonista con 6,8 punti e 5,2 rimbalzi di media a partita. Sono in via di chiusura, secondo quanto riportato da Il Centro, le trattative con il lungo Gianluca Di Carmine, classe 1986 nella scorsa stagione con la Teate Basket Chieti con 6,0 punti e 4,6 rimbalzi di media; con l'esterno Alessandro Paoli, classe 2001 reduce da un campionato in Serie B ad Alessandria con 6,4 punti e 1,2 rimbalzi a partita; e con Federico Tognacci (nella foto), play-guardia classe 2000 reduce dal suo primo campionato di Serie B a San Vendemiano chiuso con 3,2 punti, 1,5 rimbalzi ed 1,1 assist in 13 minuti di impiego a partita.

Ci sono buone possibilità che vestano il giallorosso anche il lungo Gaetano Spera, classe reduce da una stagione in C Gold Lombardia iniziata con la maglia del Basket 7 Laghi Gazzada e chiusa con quella della Pallacanestro Nervianese; ed il playmaker classe 2002 Gabriel Dron, cresciuto nel settore giovanile dell'HSC Roma e nell'ultima stagione in Serie C Gold con il Petriana Roma a 11 punti, 3,8 rimbalzi e 3,7 assist di media.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: