Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Olimpia Milano alla terza gara in sei giorni: ancora contro Cantù per il tris

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/31-08-2020/olimpia-milano-terza-gara-giorni-ancora-cant-tris-600.jpg

Social

Terza gara in sei giorni per l’Olimpia: ritmi da stagione a pieno regime. Martedì 1 settembre, a Desio (ore 19.00, diretta su Eurosport Player), torna ad affrontare Cantù, battuta a Milano 101-71 nella prima uscita ufficiale della stagione. Ambedue le squadre sono poi tornate in campo, con l’Olimpia cha ha prevalso a Varese e Cantù che è stata sconfitta di un punto da Brescia, una gara a lungo controllata. Milano ha utilizzato 12 giocatori in entrambe le prime due partite, ruotando i nove stranieri del roster per cui sei giocatori hanno disputato solo una delle due gare disputate finora. Kevin Punter è stato per ora il primo realizzatore di squadra con 36 punti complessivi in 41 minuti di impiego. Il minutaggio ripartito è stato un’altra nota saliente delle prime due gare ufficiali. Insieme alle 30 triple in due partite o ai 47 assist di squadra, dati che motivano i 211 punti complessivi segnati. L’Olimpia ha anche prodotto un non trascurabile 29/30 dalla lunetta a Varese, con 11/12 per Riccardo Moraschini.

NOTE OLIMPIA – Gigi Datome è 6/7 dall’arco dopo due gare di Supercoppa. Datome ha segnato 26 punti in due gare. Davide Moretti ha segnato due triple in ambedue le gare e adesso è 4/6 dall’arco. Sergio Rodriguez ha distribuito 10 assist contro Cantù a Milano. In Italia è il suo primato personale. Ne aveva distribuiti nove contro Trento in Serie A. L’11/12 di Riccardo Moraschini è record carriera dalla lunetta. Mai aveva segnato più di otto tiri liberi in una gara, mai ne ha guadagnati più di 10.

L’AVVERSARIO – Il più incisivo nella prima partita tra le stesse squadre è stato Sha’markus Kennedy: il rookie da McNeese State con il suo tirino dalla media e atletismo ha segnato 16 punti con 12 rimbalzi e poi ha fatto 12 e 7 contro Brescia. In quest’ultima gara ha brillanto Andrea Pecchia, autore di 18 punti, primo scorer canturino. Jaime Smith e Maarty Leunen sono ovviamente i giocatori più esperti a disposizione del coach Cesare Pancotto, un altro veterano del campionato italiano. Quest’ultimo ha cambiato il quintetto d’avvio rispetto alla gara di apertura inserendo il 18enne Gabriele Procida e Jazz Johnson in regia. Anche Donte Thomas, un’ala piccola, in quintetto a Milano è partito dalla panchina contro Brescia. Non così James Woodard, la guardia mancina.

I PRECEDENTI VS. CANTU’ – L’Olimpia è in vantaggio 101-68 negli scontri diretti con Cantù, 67-19 nelle partite giocate a Milano. Il bilancio è 46-32 per i brianzoli in territorio esterno (4-1 per Cantù nei confronti in campo neutro). Lo scorso anno Cantù ha vinto l’unica partita disputata tra le due formazioni, 89-83 a Milano. Nella prima di Supercoppa tra queste due squadre l’Olimpia ha prevalso 101-71.

LA CANTU’ CONNECTION – Vladimir Micov è arrivato a Cantù dal marzo del 2010 quando è stato rilevato da Vitoria debuttando nel campionato italiano e segnando 10.4 punti di media con il 39.4% da tre in EuroLeague nella stagione 2011/12. A Cantù è rimasto fino alla stagione 2011/12 al termine della quale ha firmato per il CSKA Mosca. Micov a Cantù ha giocato una finale scudetto nel 2011 e in due anni e mezzo ha giocato 90 partite con 947 punti segnati nel campionato italiano. Andrea Cinciarini ha giocato a Cantù nel 2011/12, stagione in cui debuttò in EuroLeague. Jeff Brooks ha giocato a Cantù 43 gare di campionato nel 2012/13 con 7.9 punti e 4.9 rimbalzi di media. In quella stagione, Cantù ha vinto la Supercoppa. Andrea La Torre, al terzo anno a Cantù, è stato sotto contratto con l’Olimpia anche se non ha mai giocato in gare ufficiali. Andrea Pecchia, al secondo anno a Cantù, è un prodotto delle giovanili Olimpia. 

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: