Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, l'ala-centro Daniele D'Andrea è un nuovo giocatore dell'Unione Basket Padova

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/01-09-2020/ufficiale-centro-daniele-andrea-giocatore-unione-basket-padova-600.jpg

Social

Il mosaico del Guerriero Padova si completa con un rinforzo di spicco per il settore lunghi. L’UBP è lieta di comunicare l’ingaggio di Daniele D’Andrea, ala-centro classe 1996, proveniente dalla Cestistica Torrenovese. Friulano di Spilimbergo, è cresciuto nella società della propria città con la quale ha debuttato giovanissimo in Divisione Nazionale B nella stagione 2011/2012. Sempre con la Vis Spilimbergo ha disputato altri due campionati di DnB e altrettanti di Serie C per poi trasferirsi nel 2016 al Rosmini Domodossola tornando in B. L’annata successiva passa a Montecatini ancora in Serie B, dove rimedia la rottura del legamento anteriore del ginocchio sinistro racimolando appena 7 partite. Dopo un lungo stop riprende l’attività agonistica nuovamente a Domodossola mettendo a referto 9.5 punti di media. La scorsa stagione scende in Sicilia per indossare la maglia di Torrenova, neopromossa in Serie B, realizzando mediamente quasi 10 punti, conditi da 5.8 rimbalzi e un assist ad allacciata di scarpe.

«Daniele era un prospetto interessante inserito nel giro della Nazionali giovanili», rileva coach Giuliano Calgaro, «Tre anni fa ha subìto un grave infortunio da cui è riuscito a riprendersi bene. È un lungo dinamico che può occupare sia la posizione di ala forte, sia quella di centro, correndo in contropiede e sfruttando i tempi giusti sul pick and roll. Lo abbiamo scelto perché è anche un giocatore che predilige il gioco di squadra, adattandosi al nostro contesto in cui bisogna correre, ma anche saper ragionare all’occorrenza».

«Dopo anni in cui ho sempre giocato lontano da Spilimbergo, quest’anno si è presentata l’opportunità di riavvicinarmi a casa», sottolinea D’Andrea, «Mi ha convinto l’idea di gioco che mi ha delineato coach Calgaro. Conosco un po’ Padova e tutti mi hanno parlato molto bene della città. Della squadra invece conosco Cazzolato e Campiello, il primo l’ho incrociato l’anno scorso mentre l’altro in passato, entrambi da avversari. Sono poi a conoscenza della rivalità cittadina tra Virtus e Petrarca che avevo ambedue affrontato quando ero ancora a Spilimbergo in C».

Con l’innesto di D’Andrea sale il numero di atleti a roster che vantano alle spalle già una certa esperienza in Serie B. «È sicuramente un campionato duro», osserva il neo giocatore dell’UBP, «Dalla C alla B c’è un bel salto e il nostro girone non è certo fra i più semplici: Cividale e Roseto, ad esempio, hanno allestito squadre importanti per la categoria, ma in generale credo sarà una battaglia ad ogni partita. Arriveremo a un punto in cui vincere o perdere un confronto deciderà la lotta per playoff e playout. Mi aspetto abbastanza equilibrio e un torneo molto livellato. Personalmente sono tre anni che tra infortuni e Covid non riesco a terminare un’annata per intero: il mio obiettivo sarà dunque quello di giocare tutte le gare e aiutare la squadra a raggiungere il prima possibile la salvezza».

Il pre-raduno è fissato per mercoledì 2 settembre, ore 18.30, al Pala Savio di Mortise, dove il Guerriero sosterrà il primo allenamento della stagione 2020/2021. La preparazione fisica scatterà la settimana prossima con la prima sgambata di mercoledì 8 settembre, in programma dalle 18.30 sulla pista di atletica dello stadio Colbachini all’Arcella.

Fonte: ufficio stampa Unione Basket Padova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: