Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Supercoppa LBA: netta vittoria per la VL Pesaro contro la Virtus Roma

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/07-09-2020/supercoppa-netta-vittoria-pesaro-virtus-roma-600.jpg

Social

Terza giornata del Girone D dell'Eurosport Supercoppa 2020. Al GeoVillage di Olbia si affrontano la VL Pesaro, 2 punti in classifica dopo le prime due giornate, e la Virtus Roma, uscita sconfitta da entrambe le prime due partite disputate. La squadra di coach Repesa si presenta a questo appuntamento priva del capitano Carlos Delfino che sconta la prima delle due giornate di squalifica rimediate al termine della sfida contro Sassari, mentre Roma è sempre priva di Evans, Robinson, entrambi ad Olbia con la squadra ma ancora non utilizzabili, Beane, Wilson ed Hunt, ancora alle prese con arrivi in Italia e quarantene da seguire. Oltre ai 5 americani, coach Bucchi deve rinunciare anche a Biordi seduto in borghese in panchina.

Quintetti base

Pesaro
: Robinson, Tambone, Massenat, Filipovity, Cain
Roma: Baldasso, Farley, Ticic, Campogrande, Cervi

Il primo quarto si apre con un 7-0 firmato Massenat che prima realizza da tre punti e poi realizza due volte in contropiede. Roma non trova la via del canestro ed una tripla di Robinson da a Pesaro il vantaggio un doppia cifra (10-0 al 4'), costringendo coach Bucchi a chiamare time out. Un tiro libero di Farley ed i canestri di Cervi e Campogrande sbloccano la squadra capitolina che piazza un 5-0 che dimezza il divario tra le due squadre. La VL reagisce e con due triple consecutive di Drell e Robinson riporta il proprio vantaggio vantaggio in doppia cifra (16-6 all'8'). Due tiri liberi dello stesso Drell fissano il punteggio sul 23-7 con il quale si chiude il primo periodo.

Una giocata da tre punti di Baldasso apre il secondo quarto, con Pesaro che replica immediatamente grazie ad una tripla di Serpilli. Ritmi più bassi rispetto ai primi dieci minuti, con le due squadre che sbagliano tanto in attacco. Roma prova a ridurre lo svantaggio con 5 punti di Ticic, ma Drell e Zanotti consentono ai marchigiani di mantenere il proprio vantaggio sempre in doppia cifra (30-17 al 14'). 2 punti di Cain e Massenat, e 7 di Filipovity danno alla VL il nuovo massimo vantaggio della gara (43-22 al 17'). Il divario tra le due squadre si mantiene superiore ai venti punti fino alla sirena finale che fissa il punteggio a metà gara sul 51-27.

Il primo canestro del terzo quarto arriva dopo quasi tre minuti di gioco e lo firma Robinson che da ai suoi il nuovo massimo vantaggio sul 53-27. Cervi e Baldasso sono gli unici a trovare la via del canestro tra i capitolini, mentre nella VL è Robinson a segnare con continuità. Pesaro controlla senza grandi problemi ed i canestri in contropiede di Tambone e Drell portano il vantaggioo dei marchigiani oltre quota 30 sul 73-40. Sono poi tre punti di Zanotti a chiudere il terzo periodo sul 76-40.

Una tripla di Filloy inaugura l'ultimo parziale, ma è un canestro di Drell a portare il divario tra le due squadre a quota 40 (83-43 al 32'). Coach Repesa ruota tutti gli uomini a sua disposizione dando diversi minuti anche a Calbini, Mujakovic, Serpilli e Basso. La partita ha ormai ben poco da dire e scivola via senza particolari sussulti fino alla sirena finale. La VL porta così a casa la seconda vittoria di questa prima fase e rimane in corsa per conquistare un posto alle prossime Final Four. Nella squadra di coach Repesa in quattro vanno in doppia cifra con Drell su tutti con 22 punti, 10 rimbalzi e 29 di valutazione. Buone le prove anche di Serpilli, 12 punti e 6 rimbalzi, e di Basso che chiude con 6 punti, 10 rimbalzi e 5 falli subiti. Nella Virtus Roma i migliori sono Ticic e Baldasso che chiudono rispettivamente con 15 e 14 punti.

VL Pesaro - Virtus Roma 104-60

Pesaro: Cain 3, Drell 22, Serpilli 12, Tambone 10, Filipovity 9, Robinson 13, Filloy 8, Massenat 9, Zanotti 12, Calbini, Basso 6, Mujakovic. All. Repesa

Roma: Ticic 15, Telesca 1, Iannicelli, Nizza, Jovanovic 1, Baldasso 14, Cervi 10, Campogrande 9, Farley 10. All. Bucchi

Parziali: 23-7, 28-20, 25-13, 28-20.
Progressivi: 23-7, 51-27, 76-40, 104-60.
Usciti per 5 falli: Ticic (Roma)

Arbitri: Rossi, Nicolini e Valzani

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: