Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Supercoppa LBA: Varese regge due quarti poi l'Olimpia Milano allunga e fa 6/6

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/10-09-2020/supercoppa-varese-regge-quarti-olimpia-milano-allunga-600.jpg

Social

All’Olimpia, contro Varese, serve un tempo per sbloccarsi nel tiro da tre (6/16 nella prima parte, 9/14 nella seconda) e salire di qualità in difesa, nonostante Coach Ettore Messina abbia dato tantissimo spazio ai giocatori meno impiegati nelle gare precedenti, giocando anche diversi minuti con LeDay da 4 e Biligha da 5, Moraschini da playmaker e Datome in panchina per tutto il secondo tempo. Anche questa volta, Milano ha segnato 91 punti e controllato la gara nel finale, accumulando 22 assist. 91-77 il finale per la sesta vittoria su sei gare in questa Supercoppa che adesso vivrà l’evento conclusivo.

IL PRIMO QUARTO – Servono tre triple consecutive di Kevin Punter per sbloccare l’Olimpia in attacco, ma nel primo periodo è l’unico con un po’ di ritmo al tiro (anche 1/4 di squadra dalla lunetta), mentre Varese trova subito otto punti di Toney Douglas e quattro triple su cinque scappando sul 18-11. Dal time-out, Milano esce con un parziale di 8-0 innescato da una tripla di Shields e rafforzato da una stoppata e poi un fadeaway di Datome, quando Moraschini opera da playmaker. Ma l’ultimo canestro del quarto è un layup di Anthony Morse per il 20-19 di Varese.

La nota
: in un primo quarto senza precisione, Milano riesce comunque a chiudere senza palle perse.

IL SECONDO QUARTO – L’Olimpia torna avanti, soprattutto quando arrivano cinque punti consecutivi di Michael Roll, ma non ha continuità in attacco e poi si smarrisce un po’ anche in difesa, anche su Denzell Andersson, così scivola a meno otto sul 40-32 sull’ottava bomba del primo tempo varesino. Anche questa volta, dal time-out, l’Olimpia schizza fuori con un parziale di 7-0 (o 10-1) che comprende una palla rubata nella metà campo avversaria con schiacciata di Shields. L’ultima zampata è una tripla di Moraschini al buzzer per il 42-41 Milano.

La nota
: Kevin Punter ha completato già nel primo tempo la sua striscia di cinque gare su cinque in doppia cifra.

IL TERZO QUARTO – Shavon Shields con una tripla, un jumper dalla media e un gioco da tre punti segna i canestri dell’allungo dell’Olimpia, sostenuto da Moraschini e da una difesa diventata aggressiva e anche efficace. Varese continua a tirare bene da tre (11/22 dopo tre periodi, 3/5 nel solo terzo) e con la pericolosità dei tiratori resta a meno otto, 67-59 dopo un terzo quarto in cui l’Olimpia ha avauto anche 12 punti di margine (due triple di Michael Roll).

La nota
: Malcolm Delaney è uscito per una botta presa all’inizio del terzo quarto ed è stato poi tenuto prudenzialmente a riposo.

IL QUARTO QUARTO – Davide Moretti mette due triple consecutive nel quarto periodo ed è protagonista dell’ulteriore allungo dell’Olimpia, che ruota tutti i giocatori e finisce allungando e chiudendo sul 91-77 con la terza tripla dello stesso Moretti.

La nota: dopo il 6/16 da tre del primo tempo, l’Olimpia ha sistemato le percentuali nella ripresa finendo con 15/30, con tre triple a testa di Punter, Roll, Shields e Moretti. 

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: