Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Trieste, Mario Ghiacci ''Contro Cremona sarà una partita insidiosa. Ma noi non possiamo non vincere''

Si è svolta Martedì sera nella Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste la presentazione ufficiale della squadra dell'Allianz Pallacanestro Trieste per la stagione 2020/2021.

A meno di una settimana dall'esordio in campionato il roster di coach Eugenio Dalmasson è stato presentato agli sponsor e alle autorità nel corso di un evento che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, del Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza e del Prefetto Valerio Valenti.

Dopo una partenza entusiasmante in Supercoppa, seguita da una flessione nelle ultime tre partite, la squadra sta lavorando con grande intensità per arrivare al meglio alla sfida con Cremona il prossimo 27 settembre. Tema centrale negli interventi delle autorità quello dell'apertura al pubblico dell'impianto di via Flavia: “Prossimo giovedì avremo una riunione importante - annuncia il Presidente Fedriga - e metteremo sul tavolo la necessità di concedere l'accesso al pubblico. Lo sport senza il pubblico è qualcosa di incompiuto. I tifosi ammessi al Palasport durante la Supercoppa, grazie al lavoro della Pallacanestro Trieste che ha mostrato con i fatti di tenere al bene del proprio pubblico, hanno assistito alla partita in condizioni di tutta sicurezza. Trieste ha dimostrato che si può fare.”

“Questa città ha una grande tradizione cestistica - ha dichiarato il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza - e negli ultimi anni, guidati dal nostro coach Dalmasson siamo cresciuti molto e abbiamo ottenuto ottimi risultati. Un grazie particolare al presidente Mario Ghiacci che quest’anno, come sempre ha svolto un lavoro eccezionale. Sappiamo tutti l'importanza che il basket ha per Trieste e ci auguriamo tutti di poter tornare presto insieme all'Allianz Dome”.

Dopo i saluti del Prefetto Valerio Valenti, che ha ricordato quanto la Pallacanestro Trieste si impegni a favore dei giovani, e del vice-presidente del CONI FVG Francesco Cipolla, è stata la volta del Presidente Mario Ghiacci, che si è detto emozionato per questo nuovo inizio e riconoscente verso tutti gli sponsor, i soci e le autorità presenti:

"Questa Centrale produceva l'energia per il Porto - ha spiegato Ghiacci - e noi allo stesso modo vogliamo dare energia ai nostri tifosi e ai nostri sponsor. Ma abbiamo bisogno anche noi della vostra energia. Ci manca il pubblico. Grazie ai nostri soci, ai nostri sponsor: il mio compito qui oggi è ringraziarvi tutti per esserci, per aver creduto in noi anche in questo momento molto difficile per lo sport e per l’economia tutta. Ecco, lo sport può fare la sua parte: può unire le persone anche stando lontani, può aiutarci ad avere grinta, a fare le cose con l’obiettivo di migliorarci". Uno sguardo poi all'imminente impegno in campionato: "Contro Cremona sarà una partita insidiosa. Ma noi non possiamo non vincere. Dobbiamo affrontare questa stagione in modo molto deciso, conquistare la salvezza il prima possibile. Dopo sono sicuro che potremo toglierci delle soddisfazioni".

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Trieste 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: