Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Buona amichevole per la Ueb Cividale a San Vendemiano. Coach Pillastrini ''Gara utile a crescere come gruppo''

Si è svolto al PalaSaccon uno scrimmage fra i padroni di casa della Rucker Tenuta Belcorvo San Vendemiano e le Aquile della UEB Gesteco Cividale, utile per riprendere confidenza con il parquet dopo mesi di forzata lontananza.
La formazione cividalese, ripetutamente spronata dal proprio coach, ha fatto fatica nei primi due quarti (da dodici minuti l’uno) di fronte ad una formazione, la Rucker, la cui ossatura si conosce a memoria. Nei due quarti discendenti, invece, le Aquile hanno alzato l’intensità difensiva mostrando un’intesa ed un’intensità in netta crescita. Alla fine diverse note positive, e la convinzione che ogni minuto passato assieme contribuirà a costruire un campionato ricco di soddisfazioni.

Moderatamente soddisfatto coach Stefano Pillastrini, come sempre cauto nei propri giudizi: ‘Gara utile a crescere come gruppo, disputata contro un’avversaria che ha lo stesso allenatore da tempo e un roster che in buona parte si conosce già bene. Abbiamo deciso di giocare 4 tempi da12 minuti per poter mettere benzina nelle gambe, che ovviamente sono molto imballate e non potrebbe essere altrimenti. Il risultato non l’ho guardato perché non è importante: guardo più all’atteggiamento ed all’impegno, che ci sono stati senza dubbio. La nostra condizione? Non è ancora accettabile, ma non potrebbe essere altrimenti. L’atteggiamento in difesa? Abbiamo avuto un impatto difficoltoso crescendo poi nettamente durante la gara. Fisicamente siamo, ripeto, un po’ in affanno, ma quando abbiamo preso le misure ed aumentato il tasso agonistico abbiamo fatto buone cose’.

La UEB Gesteco Cividale desidera ringraziare dirigenti, staff e giocatori della Rucker per l’accoglienza ricevuta. 

Fonte: ufficio stampa Ueb Cividale

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: